Katia Ricciarelli

Studia al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Debutta a Mantova nel 1969 con “La bohème” e l'anno successivo al Regio di Parma col “Trovatore”, ma sale alla ribalta nel 1971 dopo aver vinto il Concorso Internazionale Voci Verdiane della RAI, dove interpreta un'aria da “Il corsaro”.

Si è esibita nei migliori teatri del mondo spaziando tra le opere di Puccini, Verdi, Rossini, Donizetti ed altri ancora, raggiungendo livelli di particolare eccellenza nella seconda metà degli anni '70.

Negli anni Ottanta, inizia una collaborazione decennale col “Rossini Opera Festival” di Pesaro e fu in grado di cogliere cogliendo ancora successi notevoli, Intensa anche la sua attività discografica, divisa tra opere complete e recital. Tra le incisioni si segnalano il “Tancredi live” alla Carnegie Hall e la “Tosca”. Nel 1994, per i suoi venticinque anni di carriera, è insignita del titolo di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana.

All'attività teatrale affianca la nuova carriera di attrice, inizialmente in film TV e fiction, successivamente in film d'autore, ricoprendo anche ruoli da protagonista come nel 2005 ne "La Seconda Notte Di Nozze" di Pupi Avati la cui interpretazione le valse il Nastro D'Argento. Nel nuovo millennio volge inoltre la sua attenzione ai musical, interpretando in tournée le commedie Caruso (2002) e Gloriosa (2008). Per Alice ha condotto “Concerto in cucina” con lo chef Stefano Fagioli.