Giorgio Marchesi

Agli esordi alterna l'università a varie esperienze lavorative e, nel frattempo, fonda il gruppo rock “Taverna Marchesi”, nel quale suona la chitarra.

A Bergamo fonda il Teatro Sghembo col quale produce tre spettacoli. Dal 2003 si trasferisce a Roma dove si divide tra teatro e produzioni televisive e cinematografiche, partecipando a vari corsi con insegnanti come Giancarlo Sepe, Valerio Binasco, Geraldine Baron e Ran Arthur Braun.

Tra i suoi lavori per il piccolo e grande schermo: “Un posto tranquillo 2” (2005), miniserie tv con Lino Banfi, i film “Mission: Impossible III” (2006) , “Los Borgia” (2006), le serie “La figlia di Elisa - Ritorno a Rivombrosa” (2007) e “Il bene e il male” (2009).

Nel 2011 entra a far parte della fiction di Rai 1 Un medico in famiglia partendo dalla settima stagione e recitando successivamente anche nell'ottava, nella nona e nella decima.

Nel 2011 partecipa anche a tre film per il grande schermo: “ACAB” di Stefano Sollima, “Magnifica presenza” di Ferzan Ozpetek e “Romanzo di una strage” di Marco Tullio Giordana, che lo chiamerà anche a teatro per lo spettacolo-evento “The coast of Utopia” di Tom Stoppard.

Nel 2012 è uno dei protagonisti della fiction di Rai 1 “Una grande famiglia”. Nel 2011 conduce, con la chef Viviana Lapertosa, “Metti una sera”.