Torta farro e amarene (senza lievito)

Torta di sfoglia al farro e amarene (senza lievito): una torta da forno, realizzata con la pasta sfoglia, al farro.

Ingredienti: per il composto di mandorle e farro, mandorle con la buccia gr.125; mandorle amare gr.25; farina di farro integrale gr.35; zucchero di canna grezzo gr.50; burro gr.125; uova tuorlo gr.100; uova albume gr.200; zucchero di canna grezzo gr.80; per la finitura: pasta sfoglia con farina di farro gr.400; confettura di amarene gr.40; amarene gr.65, mandorle a filetti gr.80; zucchero granella gr.35; zucchero bucaneve gr.15.

Preparazione: raffinare alla raffinatrice i due tipi di mandorle con i 100 grammi di zucchero di canna e la farina di farro integrale in modo da ottenere una polvere fine

Far montare in planetaria con la frusta unendo il burro ammorbidito

Versare poi a filo i tuorli

Completare il composto con l'albume montato insieme ai 160 grammi di zucchero di canna

Imburrare abbondantemente le tortiere e rivestirle con la pasta sfoglia; forare il fondo, formare uno strato di confettura di amarene e disporvi sopra le amarene intere

Completare con il composto alle mandorle, quindi spolverare di zucchero in granella e mandorle a filetti

Completare con le strisce di pasta sfoglia intrecciate

Cuocere in forno a 170 C per 25-30 minuti circa, quindi appena uscite dal forno, capovolgerle sotto sopra su di una griglia e farle raffreddare

Decorarle, una volta fredde con lo zucchero bucaneve, le amarene e le mandorle con la buccia gelatinate.

Il farro è una valida alternativa al frumento al quale si può essere intolleranti

Inoltre il farro è ottimo per mangiare più fibre, come anche la farina di kamut, che conferiscono ai nostri piatti colori e sapori più primari rispetto agli alimenti raffinati.

Lo zucchero bucaneve da usare per spolverare il dolce quando lo dobbiamo mettere in frigo per evitare che lo zucchero si inumidisca

Lo zucchero bucaneve è ideale perchè al suo interno contiene del burro di cacao.

Altro dettaglio riguarda la farina di mandorle: otteniamo la farina di mandorle dal trito di mandorle ed è importante che sia ben tritata per assolvere alla funzione che ha di elemento legante.