Torta di mandorle e amaretti

Torta di mandorle e amaretti: Ingredienti: 200 g di mandorle sgusciate; 100 g di farina 00; 200 g di fecola; mezza bustina lievito per dolci; 100 g di burro; 200 g di zucchero semolato; 6 uova; 1 limone

Per la farcia: 150 g di amaretti; 100 g di burro morbido; 50 g di zucchero a velo; liquore all'amaretto.Preparazione: passate al mixer 200 g di mandorle

In una terrina o in una planetaria lavorate i tuorli con 150 g di zucchero (le chiare invece le montate a neve ferma) quindi unite il lievito, la scorza grattugiata del limone, la fecola, la farina e 100 g di burro fuso

Lavorate bene l’impasto ed unite lel chiare montate

In ultimo unite lel mandorle pestate

Versate il composto in una tortiera imburrata e infarinata e mettete in forno a 180 gradi per 45 minuti

Nel frattempo sbriciolate gli amaretti, unite 100 g di burro morbido e mescolate bene

Aggiungete mezzo bicchiere di liquore all’amaretto e i rimanenti 50 g di zucchero

Una volta che la torta si è raffreddata tagliatela in 2 orizzontalmente in modo da ottenere 2 dischi

Spalmate su di un disco la crema di amaretto e coprite con l’altro disco

Servite la torta cosparsa di zucchero a velo.Tempo di preparazione: 30 minuti - difficoltà: mediaLe tradizioni dolciarie del centro-nord della nostra penisola, in alcuni casi affondano le loro radici in un passato antichissimo, come nel caso degli Amaretti, nati in Italia nel medioevo e diffusi verso la fine del XIII secolo nei paesi arabi e durante il Rinascimento in tutta Europa

E così oggi, oltre alla produzione italiana, in particolare lombarda, questi biscotti vantano una grande tradizione anche in Francia, soprattutto in Lorena e nei Paesi Baschi.L'amaretto tipo Saronno, croccante e friabile, è composto prevalentemente da zucchero, mandorle dolci, mandorle amare, bianco d'uovo, e a questa base possono venire aggiunti aromi, miele, latte e lievito

L'amaretto di Saronno è usato molto in alcuni dolci tradizionali, quali le pesche ripiene alla piemontese, il Bonet e alcuni tipi di tiramisù.Ma parlare delle antiche tradizioni pasticcere del centro-nord Italia, significa necessariamente menzionare quelle tradizioni contadine delle Marche che sopravvivono ancor oggi grazie al sapiente lavoro delle donne, che con passione preparano il Salame di fichi, una vera prelibatezza.Torta di mandorle e amarettiBudino caramellato con amaretti e cacao