Tiramisù: ricette per ogni stagione

Come preparare il tiramisù


Dolce italiano per eccellenza, il tiramisù è amatissimo non solo dagli italiani, ma dalle cucine di tutto il mondo, tant'è vero che nella sua ricerca su Wikipedia, compaiono traduzioni di ricette in tutte le lingue

Gran parte del mondo culinario conosce il segreto di questo favoloso dolce al cucchiaio, dato dalla delicatezza del mascarpone e dalla morbidezza dei biscotti bagnati nel caffè.

Gli ingredienti per preparare il tiramisù


 

Per preparare un autentico tiramisù ci occorrono: 1 Pan di Spagna o biscotti savoiardi (q.b); 4 tuorli; 2 albumi; 150 g di zucchero semolato; 400 g di mascarpone; 200 g di caffè moka; 2 cucchiai di marsala o rum; 1 cucchiaio di cacao amaro

Preparazione di base: in una ciotola raccogliete i tuorli con lo zucchero e lavorateli a lungo fino a che diventino gonfi e spumosi.

Unite il liquore scelto e infine amalgamate con una spatola il mascarpone fino ad avere un composto omogeneo.

Non montate con le fruste il mascarpone perché rischiate che questo si scinda ritrovandovi così una crema slegata e liquida con grani di burro: ricordate che il mascarpone non è altro che panna.

Montate a neve ben ferma gli albumi e amalgamateli alla crema con movimenti lenti dal basso verso l'alto.

Tagliate il Pan di Spagna a fette in senso longitudinale, e con queste foderate il fondo di una pirofila rettangolare o, se preferite, potete utilizzare dei bicchieri da cocktail oppure piccole ciotole di vetro monoporzione.

Pennellate con il caffè il Pan di Spagna o i savoiardi e coprite con la crema, proseguite con gli strati alternati ricordando di finire con la crema che verrà ricoperta con la polvere di cacao setacciata con un passino al momento del servizio.

Mettete il dolce in frigorifero per qualche ora, si consiglia di coprirlo con della pellicola trasparente onde evitare possibili contaminazioni di odori.

Le varianti del tiramisù


[caption id="attachment_25327" align="alignnone" width="800"] tiramisù alle fragole[/caption" /]

Liberando la fantasia è possibile realizzare combinazioni diverse che danno origine a innumerevoli varianti di questo fresco dolce al cucchiaio, da confezionarsi su misura secondo i proprio gusti, il tempo, la stagione, particolari esigenze alimentari o semplicemente l'umore..

Tutto ruota intorno alla scelta degli ingredienti base (pan di spagna, savoiardi o pavesini), dal liquido con cui bagnarli (frullato di fragole, succo d’arancia, succo d’ananas); dal liquore con cui arricchire la preparazione (maraschino, alchermes, limoncello, mandarinetto, cointreau...) dalla crema con cui farcire ogni singolo strato (mascarpone, yogurt e ricotta, uova e limone, delizia chantilly).

Detto questo, non ci resta che suddividere il nostro ricettario del tiramisù in ricette invernali ed estive

Ad esempio, la ricetta dell'autentico tiramisù di base sopra citato, viene preparato soprattutto nel periodo invernale, in quanto molto calorico e ricco di ingredienti come mascarpone, panna e uova freschissime.

Con l'arrivo della stagione calda, si può rendere più leggera la variante di base sostituendola con ricette estive a base di frutta, ricotta fresca, yogurt, senza mascarpone ecc...ideali per accompagnare fresche cene all'aperto!Ma non finisce qui, che dire della variante per i bambini, sostituendo ad esempio il caffè con del latte

Oppure se amate i liquori, si può sostituire con un amaretto la bagna del vostro tiramisù

Non tollerate il caffè? Potete alleggerire il vostro dessert allungandolo con dell'acqua, sostituirlo con caffè solubile o addirittura con il decaffeinato.

Da dove viene il tiramisù?Ogni regione vorrebbe aver "inventato" questa prelibatezza (Toscana, Piemonte, Veneto si contendono il primato per la sua paternità), ma la versione ufficiale colloca la sua nascita nel XVII secolo a Siena quando alcuni pasticceri, in vista dell'arrivo del Granduca di Toscana Cosimo de Medici, decisero di preparare un dolce per celebrare la sua grandezza

Questo dolce doveva rispecchiare in tutti i lati la personalità del duca: importante e gustoso, ma allo stesso tempo semplice e..

goloso!E fu così che nacque il tiramisù, inizialmente noto come "zuppa del duca", in onore del Granduca Cosimo, che portò con sé la ricetta a Firenze e la tramandò a tutta l'Italia.

Moltissime sono le leggende legate a questo dolce a cui vennero attribuite addirittura qualità afrodisiache ed eccitanti: anche questo spiega la nascita del nome di "Tiramisù".

C'è sempre una prima volta per tutto, se non avete mai provato a fare un buon tiramisù non abbiate timore, seguite le video-ricette degli chef pià amati di Alice e andrete a colpo sicuro!