Salsa senape: la ricetta

Salsa senape

La salsa senape è una salsa piccante deriva dai semi della pianta omonima

È il frutto di questa pianta che contiene moltissimi semi piccoli di forma arrotondata dai quali otteniamo la salsa di condimento, nota per il suo sapore aspro e piccante

Ricetta della salsa senape

Ingredienti per la salsa senape: 

100 cl di vino bianco100 cl di latte200 g di farina200 g di semi di senape freschi20 grammi di chiodi di garofano2 peperoncini1 busta di zafferanoolio di semisaleaceto

Come preparare la salsa senape

Versate il vino in un pentolino e unite i semi di senape, i chiodi di garofano, il peperoncino e lo zafferano

Fato evaporare il vino sul fuoco, passate al setaccio le spezie

Fate intiepidire il latte in un pentolino a parte; aggiungete la farina mescolando continuamente perchè non si formino grumi

Mettete sul fuoco (a fiamma bassa) e continuate a mescolare finché la miscela non si sarà ristretta

Aggiungete il composto ottenuto al passato di spezie e mescolate aggiungendo olio di semi quanto basta

Per finire aggiungete l’aceto secondo i vostri gusti e salate.

La senape è nota sin dai tempi dei Romani, che ne conoscevano le proprietà antiossidanti e la utilizzavano per conservare frutta, verdura, succhi di frutta e mosto di vino

In Francia esiste una grande tradizione della senape, soprattutto in Borgogna dove sembrano radicate le origini della salsa.

Mostarda

"Mostarda" riferito a "senape" appare per la prima volta in Francia nel XIII secolo, col significato di mosto che arde (per intendere il suo sapore piccante)

Il termine mostarda in Italia è usato per indicare una macedonia di frutta sciroppata in acqua zuccherata e con una inferiore percentuale di semi di senape

I due prodotti condividono solo l'utilizzo della stessa pianta; è errato riferirsi al termine mostarda per indicare anche le senapi, ossia tutte le preparazioni a base di senape.