Risotto al Radicchio e Luganega di Paolo Crepet

Il risotto al radicchio di Paolo Crepet


Paolo Crepet ha uno modo di parlare che punta dritto al cuore. Come poteva essere diversamente per un uomo che ha dedicato la sua vita e la sua carriera allo studio dell'animo umano.

"Mi piace l'umanità - dice - per questo da ragazzo ho guardato la facoltà di medicina come un modo per avvicinarlo".

Alla radice della scelta di seguire la psichiatria c'è la felice infanzia trascorsa in compagnia dei nonni, entrambi artisti. Il nonno paterno era un intellettuale dell'arte, quello materno un artigiano dell'arte.

Con loro ha immagazzinato sensazioni, emozioni, potenzialità ma soprattutto ha imparato il valore della creatività, dell'immaginazione, del "bello".

Ma passiamo al bello in cucina!

Intervista a Paolo Crepet


Qual è per te il significato della parola cucina?

"Scegliere un ingrediente, mangiare, condividere un pasto, cucinare, soprattutto per gli chef, sono gesti che rappresentano modi di fare arte".

Da chi hai ereditato la passione per la cucina?

"Sicuramente da mia nonna. Ricordo ancora con nostalgia il sapore e l'odore dello strudel e del timballo di pasta entrambi preparati con amore e passione".

Chiudendo gli occhi il primo ricordo legato alla cucina è...

"La vicinanza e l'amore di mia nonna che, come tutte le donne della sua epoca, aveva passato gli orrori della guerra e non amava perdersi in chiacchiere, neppure in cucina. Era decisa, energica, tenace e concreta. Spero di avere ereditato la sua grande forza, almeno in parte.

Nel mio frigorifero mi piace sempre avere tutto il necessario per condire un bel piatto di risotto, preparato seguendo la migliore scuola di cucina.

Il risotto è il mio piatto preferito e lo cucino con ottimi risultati".

Ed ecco la ricetta del risotto al radicchio e luganega di Paolo Crepet


Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di riso arborio

  • 1 luganega

  • 200 g di radicchio trevigiano

  • 1/2 cipolla rossa

  • 50 g di parmigiano grattugiato

  • 1 bicchiere di vino rosso

  • brodo vegetale

  • 80 g di burro

  • olio extravergine di oliva

  • sale e pepe


Preparazione del risotto al radicchio


Tritate finemente la cipolla e fatela appassire con una parte di burro.

Mondate il radicchio, unitelo alla cipolla e lasciate cuocere per 3-4 minuti.

Versate il riso, fatelo tostare e sfumate con una parte di vino rosso.

Bagnate con brodo vegetale caldo, salate e portate a cottura.

In un'altra padella fate soffriggere, in olio extravergine di oliva, la luganega fatta a pezzetti.

Sfumate con il vino e fate cuocere a fuoco lento per 7 minuti.

Unite la salsiccia al riso e terminate la cottura.

Spegnete il fuoco e mantecate il risotto con una noce di burro, il parmigiano grattugiato, una macinata di pepe fresco e servite.

di Alfonso Stagno