Okkio alla salute!

L’indagine OKkio alla Salute dell’Istituto Superiore di Sanità mette in evidenza che 1 milione e centomila bambini italiani tra i 6 e gli 11 anni sono sovrappeso o obesi.A questo proposito, ribadiscono le istituzioni preposte alla salvaguardia dello stato di salute della comunità, è importante sensibilizzare i genitori e le scuole a rispettare le norme basilari per la tutela della salute dei bambini

L'alimentazione ricopre un ruolo principale fin dalla primissima infanzia; mangiare bene, in modo equilibrato, come abbiamo già detto trattando l'argomento nello "Speciale Alice bimbi", è fondamentale per mantenere sano l'organismo sin dall'età infantile

Il "buongiorno si vede dal mattino"E' proprio il caso di ribadirlo affinché non vi siano dubbi sulla necessità di tutelare il benessere delle giovani generazioni

Se da un lato l'aspettativa di vita aumenta a vista d'occhio, la stessa cosa non accade per lo stato di salute

E la tavola è uno dei primi indicatori di questo scenario

Sempre più preoccupante la situazione dell’obesità in ItaliaIl 12,3% dei bambini è obeso, mentre il 23,6% è in sovrappeso Le cause dell'aumento dell'obesità fra i bambini sono da ricercare in molteplici fattori che spesso chiamano in causa proprio le abitudini scorrette

I bambini fanno poca attività fisica e quasi la metà di loro abusa di Tv e videogiochi

I genitori non sempre si accorgono del problema: almeno 4 su 10 non ritiene che il proprio figlio abbia un peso eccessivo rispetto all’altezza.Quali gli obiettivi del progetto?Lo scopo primario del progetto, sulla base di indagini sulle abitudini alimentari e sull’attività fisica dei bambini delle scuole primarie (6-10 anni), è quello di dare il via ad una serie iniziative utili per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie.Come nasce il progetto "Okkio alla salute"?Okkio alla salute nasce in seno ad un più ampio progetto, Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni", promosso dal Ministero della Salute e dal Ministero della Pubblica Istruzione

Il progetto coinvolge le regioni, le Asl, la scuola, con la coordinazione del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) coadiuvato dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio che cura i rapporti e le comunicazioni con gli Uffici Scolastici Regionali e con le scuole.Per ulteriori informazioni sul progetto: https://www.okkioallasalute.it/