Maria Elena Curzio, la nostra cuoca del cuore

Conosciamo un po’ meglio Maria Elena Curzio, un volto ormai familiare per tutti gli affezionati telespettatori di Casa Alice e per i lettori della rivista Alice Cucina.

In qualità di cuoca e di Presidente dell’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, Maria Elena Curzio è spesso ospite di Franca Rizzi a Casa Alice, dove propone ricette sfiziose e originali, ma al tempo stesso facili da rifare a casa.
Sulla rivista Alice Cucina, Maria Elena è presente inoltre ogni mese con una sua rubrica di ricette.

Un esempio? Gli anelli di calamari impanati (non fritti)



Come nasce la tua passione per la cucina?
La  passione per la cucina me l’ha trasmessa sin da piccola mia nonna e da allora mi ha sempre accompagnata.
Dopo aver superato un tumore al seno, ho capito che volevo vivere la vita concretizzando le mie passioni, la passione è emersa e oggi è lei a guidarmi.

Qual è la tua filosofia in cucina?
Per me cucinare significa coccolare le persone che mangiano le mie pietanze, per regalare qualcosa di me che si possa condividere.
Cucinare ingredienti poverissimi e riutilizzare gli avanzi è un pò come vestirli a festa e mi dà la possibilità di creare .

Quale potrebbe essere una ricetta che ti rappresenta particolarmente?
Sicuramente la frittata di pasta con sorpresa di mia nonna Iolanda.
La sorpresa non è altro che una mollica di pane nascosta all’interno e che era usata per ripulire la scodella dalle uova, ma che lei trasformava in magia.

Chi è il giudice più severo dei tuoi piatti?
Prima di tutto io stessa. E poi Oltre mia figlia, che sa che cucino perché  amo nutrire chi amo.

Come è avvenuto il tuo incontro con il mondo di Alice?
Come mi accadono un po’ tutte le cose importanti della vita, un po’ per caso e un pò perché me le vado a cercare.
Conoscevo la rivista ed il canale e ho scritto alla redazione di Casa Alice in qualità di  Presidente dell Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, perché  volevo che tutti la conoscessero e ne  capissero le potenzialità  e lo scopo.Detto fatto. Sono stata invitata a intervenire al programmae da quel giorno la mia vita sia lavorativa che personale è cambiata ,ho trovato la strada che volevo Seguire.



Ci spieghi in cosa fanno esattamente le  “cuoche a domicilio” e in cosa l’Associazione che presiedi è loro di supporto?
L’Associazione nasce per riunire le numerose donne che fanno le cuoche a domicilio. Anticamente erano solo gli uomini i Monsù che portavano nelle cucine dei nobili in Italia e all’estero,  non solo le ricette, ma anche  i prodotti e le colture dei paesi dove viaggiavano.
Le cuoche a domicilio sono le depositarie del tesoro culinario tradizionale, delle leggende, dei ricordi di famiglia, delle ricette raccontate, del patrimonio orale e culturale che rappresenta le radici di una cultura.
L’Associazione aiuta chi ne fa parte a farsi conoscere e a conoscere le tradizioni e il mondo gastronomico.
Aiutiamo le aziende a far conoscere i loro prodotti, cucinandoli, presentandoli ai clienti, accompagnandoli in eventi e manifestazioni,  rispettando la territorialità, e creando così una rete tra produttori e consumatori.

Vediamo Maria Elena Curzio alle prese con la preparazione dei suoi sgonfiotti di pane ripieni a Casa Alice