La pastiera napoletana di Pasqua

La pastiera napoletana e' il dolce napoletano per antonomasia, non esiste famiglia che a Napoli non sappia preparalo

E' un classico dolce di Pasqua..

ma non solo, viene preparato anche durante tutto l'arco dell'anno

Simbolo della primavera, ha due ingredienti che rendono inconfondibile la pastiera napoletana: l'acqua di fiori d'arancio e il grano cotto.

Ecco a voi gli ingredienti e la preparazione per una pastiera napoletana indimenticabile.

Ingredienti: Per la pasta frolla: 350 g farina 00; 175 g burro; 175 g zucchero; 2 uova; 1 bustina di vanillina; una punta di lievito per dolci

Per la farcia: 400 g di grano saraceno; 400 g ricotta di pecora; 300 g crema pasticcera; 150 g di zucchero; 30 g burro; 1 bicchiere di latte; 3 uova intere; 2 tuorli; 1 stecca di vaniglia; 100 g di cedro candito; 100 g di gocce di cioccolato; 1 fiala di essenza di arancia.

Preparazione: prepariamo la pasta frolla (ricetta pasta frolla)

Mettiamo la farina nell' impastatrice, il burro (a temperatura ambiente) lo zucchero, le uova, la vanillina e attiviamo la macchina

Su una spianatoia di legno stendiamo della farina per concludere il nostro impasto con le mani

Mettiamo l'impasto a riposare per qualche minuto, coprendolo con un panno di cotone

Il prossimo passaggio riguarda la crema

Per la farcia: in un pentolino versiamo del latte, burro, grano; accendiamo il fuoco, inseriamo il baccello di vaniglia, che incidiamo con la punta di un coltello, seguendo la linea verticale

L'incisione serve sprigionarne l'aroma

Dopo mettaimo il baccello all'interno del pentolino con il latte, grano e burro

Importante: il grano non deve attaccare al pentolino, per questo motivo sarebbe opportuno preparato prima

Dobbiamo utilizzare il grano freddo

Mettiamo poi la ricotta in un passa-verdure, per evitare eventuali grumi all'interno, aggiungiamo alla ricotta la crema pasticcera, poi lo zucchero, il cedro candido e il fior di arancia

L'impasto che otteniamo deve essere omogeneo, tipo un risotto, ben amalgamato

Togliamo il baccello di vaniglia e mettiamo a freddare il tutto

Aggiungiamo la granella di cioccolato nell'impasto, al quale dobbiamo incorporare le uova

Nel frattempo lasciamo riposare la pasta frolla

Aggiungiamo i tuorli e battiamo con la forchetta, mescoliamo il tutto

Su una teglia da forno stendiamo l'impasto della pasta frolla, creando il bordo che farà da sponda alla farcia

Coliamo l'impasto nella teglia

Sarebbe meglio cuocere prima qualche minuto la pasta frolla affinché accolga al meglio la farcia che andiamo a colare

Creiamo ora la griglia: stendiamo della farina su un foglio di carta da forno e lavoraimo la pasta frolla tagliando a striscioline la pasta, che andiamo poi ad adagiare sul dolce, per creare appunto l'effetto griglia

Con un pennello lucidiamo poi il dolce con dell'uovo battuto e inforniamo per 55 - 60 minuti a 160/ 170 C gradi. 

Guarda la videoricetta

Le origini della pastiera napoletanaCi sono diverse versioni sull'origine della pastiera napoletana… alcune che lo vedono un dolce tipico delle feste pagane che celebravano il ritorno della primavera; il grano potrebbe derivare dal pane di farro delle nozze romane, dette appunto "confarratio"

Un'altra versione fa risalire la pastiera ai dolci in epoca di Costantino il Grande, in occasione dell’offerta di latte e miele, che i catecumeni ricevevano nella sacra notte di Pasqua al termine della cerimonia battesimale

Una versione più recente rispetto a queste, vuole che la pastiera napoletana sia stata inventata in monastero napoletano da una suora a simbolo della Resurrezione

Tipico dolce napoletano, la pastiera può essere preparata in due versioni: la più antica prevede di mescolare ricotta e uova battute; mentre la seconda prevede la crema pasticcera.

Altri dolci tipici pasquali

Ciambelline pasqualiLa colomba pasqualePavlova pasquale con cioccolato bianco e frutto della passioneL'uovo di Pasqua di Luca Montersino