La gubana triestina

Questa settimana, a grande richiesta, vi posto un tipico dolce natalizio delle parti triestine

Un nostro fan di Peccati di gola, Stefano, ci racconta come la tradizione voglia che una fetta di gubana venga leggermente bagnata con un pò di "slivovic" che è un distillato di prugne tipico della zona slovena confinante, da provare assolutamente

Per chi non ama i liquori, questa è la ricetta base della gubana triestina:Ingredientiper la pasta esterna:farina 360 W (LV) gr

600latte intero fresco gr

310zucchero semolato gr

180burro gr

160uova intere gr

60tuorlo gr

40lievito di birra gr

15sale gr

8scorza d'arancia gr

Qb.scorza di limone gr

Qb.vaniglia in bacche bourbon gr

1per il ripieno:uva sultanina gr

220vino passito gr

60mandorle tostate pelate gr

80noci sgusciate gr

80nocciole tostate gr

50pinoli gr

30zucchero semolato gr

100uova gr

60burro gr

40miele gr

20pan di spagna gr

120scorza arancia candita a cubetti gr

50amaretti gr

50scorza di limone gr

Qbcacao amaro in polvere gr

20Preparazione della gubana: mettete in planetaria farina, lievito sciolto nel latte freddo e lievito

Fate andare e poi unite le uova, i tuorli e il latte poco alla volta

Aggiungete poi gli aromi: la vaniglia e la scorza di arancia e limone e un pizzico di sale, amalgamate e aggiungete il burro ammorbidito

Lavorate bene l'impasto e lasciate riposare in frigo

Per il ripieno: mettete nel cutter l'uvetta e frullatela

Aggiungete zucchero, pinoli, noci, granella di amaretti, briciole di pan di spagna, nocciole, canditi ridotti in purea, cacao, miele e scorza di limone grattugiata

Riducete tutto in pasta e unite le mandorle tostate quindi a filo le uova e il vino passito

Spegnete e incorporate il burro ammorbidito

Stendete la pasta e ricopritela con il ripieno quindi arrotolatela dal lato più lungo e tagliate il rotolo a metà

Cercate di allungare il rotolo quindi arrotolatelo su se stesso e mettetelo in uno stampo

Lasciate lievitare per circa 2 ore, pennellate la superficie con uovo e infornate a 170° per 35-40°

Tagliate in 3 ed arrotolare a mò di chiocciola.