Il pesce spada

Tradizionalmente il pesce spada è legato a una legenda; si narra che i Mirmidoni, popolo dell’antica Grecia, volendo vendicare l’uccisione del loro re Achille, attaccarono i Troiani. Il popolo di Troia, per evitare la rappresaglia, scappò e i Mirmidoni rabbiosi per non aver raggiunto il loro intento si lasciarono annegare. Al fine di tramandare questo nobile gesto, Tedite, dea marina, li tramutò in pesci dal lungo rostro, in ricordo della loro arma: la spada.


Il pesce spada è un parente stretto del Marlin e del pesce Vela, pesci non presenti nel mar mediterraneo. Si racconta che nel 1987 un pesce spada lungo quasi 3 metri e mezzo attaccò un sottomarino ad una profondità di 610 metri e la spada rimase attaccata ad una giuntura del sommergibile. Il più grande pesce spada pescato, fu preso in Cile nel 1953 e pesava la bellezza di 655 Kg.


Vorace, astuto e violento sono queste le caratteristiche del pesce spada, preda ambita da molti pescatori. Le tecniche di pesca più utilizzate per la cattura del pesce spada sono: reti, arpione e pesca sportiva.


Involtini di pesce spada


Ingredienti:


(per 4 persone) 800g di pesce spada; 200g di mollica di pane bianco; 20g di capperi tritati; 20g di olive verdi; un ciuffo di prezzemolo; grana padano grattugiato; olio extravergine di oliva; salsa di pomodoro; sale; pepe e limone


Preparazione:


Prendete 100 g di pesce spada, tritatelo e impastatelo con la mollica, i capperi, le olive verdi spezzettate, il prezzemolo, il formaggio grattugiato, la salsa di pomodoro, 50 ml di olio extravergine di oliva, sale e pepe.


Tagliate il pesce spada rimanente in 16 scaloppine e battetele. Mettete sopra ciascuna scaloppina un po’ di impasto, arrotolatele in modo da realizzare 16 involtini e infilzatene quattro su ogni spiedino. Passateli nell’olio e cuoceteli per 5-6 minuti in una pentola o sulla piastra, aggiungendo appena un pizzico di sale.


In pochi minuti saranno pronti, ben cotti e coloriti. Servite preferibilmente con un salmoriglio, una salsa tipica siciliana a base di prezzemolo. Spremete il limone e versatelo a filo in una terrina contenente poca acqua tiepida e olio d’oliva. Emulsionate. Quando il composto sarà omogeneo unite il prezzemolo tritato finemente e uno spicchio d’aglio schiacciato. Cuocete il tutto a fuoco bassissimo per 5-6 minuti mescolando continuamente.


Altre ricette con il pesce spada:


Antipasto di pesce spada


Riso con pesce spada


Penne allo spada e melanzane