Il Crumble, Dolce Inglese

L'originale ricetta del Crumble all'inglese


Sembra una torta all'incontrario, ma non lo è. Sembra una sbrisolona o la conza, ma non lo è. Si serve nella pirofila, ma non è un gratin. È il crumble inglese, tradotto briciola: un dolce al cucchiaio cotto al forno.

Si pensa che questa ricetta sia nata in Inghilterra durante la Seconda Guerra Mondiale, quando ancora scarseggiavano gli ingredienti di cottura. Quindi, oltre ad essere una torta a basso costo, ha anche un vantaggio rispetto alle altre torte: evita la questione spinosa della pasticceria ed è facilissima da realizzare.

La base è molto semplice : uno strato di frutta o verdura, talvolta pesce, più raramente carne, coperto da un impasto rigorosamente sbriciolato, cotto in forno fino a doratura. Insomma, è caratterizzato da due terzi di "ripieno" e un terzo di briciole.

Il crumble non è solo facile, veloce e versatile. È anche uno dei piatti più divertenti da interpretare perché aperto a mille varianti, sia nella versione dolce che salata.

Come si prepara il crumble inglese


La preparazione degli ingredienti può essere anticipata. Anzi, carne e/o verdure devono essere già cotti al momento di ricoprirli di briciole. La frutta invece si usa più spesso cruda e così anche il pesce.

Unico difetto: da cotto il crumble mal sopporta di aspettare. Si presenta al meglio del sapore e della consistenza se cotto, intiepidito e mangiato. Se si aspetta troppo, la crosticina assorbe umidità e tende a compattarsi.

Ma la soluzione esiste: basta preparare tutto quanto prima e tenere in frigo, separatamente, le briciole e il "ripieno" che verranno stratificati solo al momento di infornare.

Come si preparano le briciole? Se volete vere briciole e il giusto equilibrio tra il croccantino e il fondente, dovete procedere così: si mescolano gli ingredienti secchi (farina, semolino, fiocchi d'avena, muesli, frutta secca tritata, zucchero, spezie, erbe aromatiche ...) in una ciotola, si aggiunge il burro o la margarina o lo strutto freddo a tocchetti e, volendo, un filo di aroma liquido (fior d'arancio, acqua di rose, mandorla amara), si mescola grossolanamente con un cucchiaio quindi con la punta della dita si sfrega il burro negli ingredienti asciutti fino ad ottenere un impasto sbriciolato. Ma diciamolo, se volete infilare tutto nel robot e sapete fermare la lama prima che ne faccia una palla di pasta, perché no?

Ricette di crumble dolci e salati


Apple crumble

Crumble di lamponi e pesche

Crumble di fichi, noci e gorgonzola

Crumble di pomodori alle erbette

Crumble di melanzane e provola affumicata