Essiccare le verdure: un metodo che non è per tutti!

Come essiccare le verdure


L'essiccazione è un metodo di conservazione che si adatta esclusivamente ad alcune verdure

Queste possono essere disidratate al sole (difeso da polvere e insetti) in stanze arieggiate, in un forno a temperatura molto bassa, oppure attraverso l'uso di appositi apparecchi solari o elettrici (essiccatori), tutti comunque di impiego molto semplice

Tutte le erbe aromatiche o officinali, in particolare, possono essere ottimamente conservate con questo sistema....ma anche cavolfiori, cavolini di Bruxelles, fagiolini, finocchi, peperoni, funghi, melanzane, carote, spinaci, pomodori e cipolle.Il prodotto ottenuto deve essere conservato in luoghi arieggiati (ad una temperatura non eccessiva e costante di 35°-45°) e non va posto in contenitori a chiusura ermetica: si possono invece utilizzare scatole di metallo, di cartone, sacchetti di carta o vasi di vetro con tappi di sughero

Se i contenitori sono sigillati ermeticamente, si rischia di far ammuffire il prodotto essiccato

La verdura essiccata può essere poi utilizzata in 2 modi:-reidratate previo ammollo in acqua tiepida e poi utilizzate alla stregua di quelle fresche;-ridotte in polvere possono essere impiegate per insaporire risotti, salse, carni e stufati di verdura.Come preparare le carote essiccate:-affettate le carote a fettine sottili, dopo averle accuratamente pulite;-mettetele ben distanziate sul graticcio in un luogo aerato e soleggiato;-giratele periodicamente durante l'esposizione al sole;-quando saranno ben seccate, mettetele in contenitori chiusi non ermeticamente