Carote: crude o cotte?

Come cucinare le carote: crude o cotte?


Una domanda che nasce spontanea perché sono note le proprietà di questo ortaggio che sembrerebbero svanire con la cottura.

Intanto confermiamo quanto già in nostra conoscenza: le carote fanno bene alla salute! Ma non solo, le carote sono ottimi rimedi naturali anche per la salute della pelle.

Le carote sono ricche di betacarotene e di altri carotenoidi e sono anche considerate alimenti che prevengono malattie per la loro ricchezza in antiossidanti, immunostimolanti, anti-invecchiamento.

Le carote aiutano a regolare l'intestino, migliorano la vista notturna, inoltre il carotene agisce come antianemico facendo aumentare il numero di globuli rossi.

Come possiamo mangiare le carote? Di base gli ortaggi crudi mantengono le loro proprietà benefiche, il calore ucciderebbe molte vitamine contenute negli ortaggi come anche nelle carote.

In merito a questi ortaggi però vi sorprenderà sapere che il betacarotene si comporta diversamente, non viene distrutto da una breve cottura e anzi, con la cottura le pareti cellulari dei tessuti vegetali si ammorbidiscono, rendendo più facile per il nostro apparato digerente l'assimilazione di questa preziosa sostanza.

Anche il condimento gioca un ruolo importante nell'assimilazione di vitamine e betacarotene: condire le carote con olio, burro o semi oleosi aumenta incide sulla maggiore capacità del nostro organismo di assimilare betacarotene.

Un consiglio: non cuocere le carote e lasciarle più di 5-6 ore a temperatura ambiente, pena la formazione di sostanze pericolose.