Mimì alla Ferrovia

Il Ristorante Mimì alla Ferrovia, nato nel 1943, è divenuto negli anni luogo di ritrovo di tanti personaggi internazionali dello spettacolo, della cultura, della politica e dello sport, ma soprattutto di tanta gente comune amante della buona cucina, di quei sapori genuini che restano immutati nel tempo conservando le antiche tradizioni culinarie napoletane.
 
La cucina è punto di partenza e motore di Mimì alla ferrovia, che restando fedele ad una location nel cuore della Napoli storica, si propone come affidabile e sereno riferimento gastronomico in questa città dai forti contrasti. Accanto a nuove e ricercate ricette primeggiano piatti semplici e intramontabili per una cucina che resta immutata nella bontà rispetto a quella di tanti anni fa.
 
Gli ospiti che scelgono di fermarsi da Mimì sono accolti da quest’atmosfera d’amore per la cucina di qualità, per l’ospitalità ed il servizio, ma soprattutto sono contagiati dalla stessa passione che da oltre 75 anni accompagna i titolari del ristorante.
 
Come afferma la giornalista Daniela Vergara nella prefazione del libro “Napoli è servita. Mimì alla ferrovia racconta la città dal dopoguerra a oggi”: “… tutta l’esperienza, la saggezza, l’attenzione, l’amore che Michele senior e Michele junior usano per i loro piatti … quel pezzo di storia di una città che è passata per i locali di via Alfonso D’Aragona…sono ingredienti che non si scrivono su un pezzo di carta. Fanno parte di Mimì”.