La Bettola del Gusto

Nel cuore di Pompei, a due passi dagli scavi, dal santuario e dalla stazione ferroviaria, troviamo un locale, costituito da due sale, dall’aspetto molto curato, sin nei più minimi particolari.

Pietra viva, luci soffuse e legno, fanno da cornice a tavoli elegantemente allestiti e bacheche-cantine, con le etichette più rappresentative dell’alta enologia italiana. Bottiglie di ogni forgia sono poste in bella vista. L’esperienza di Vincenzo, nell’arredamento d’interni, le ha chiamate a diventare protagoniste della tavola e di vellutate atmosfere, al tempo stesso.

Vincenzo e Bartolomeo Fortunato, gemelli venticinquenni, l’uno impegnato nell’accoglienza e l’altro in cucina, hanno realizzato questo rinomato ristorantino, insieme al socio Salvatore Filosa.I piatti tipici della cucina mediterranea la fanno da padrona.

Calamarelle fritte, patate e scampi, seppioline con noci e finocchi sono solo gli antipasti. Tortelloni con formaggio del monaco e pomodori freschi, capocollo grigliato e saltato in padella con alloro e funghi porcini, sono altri esempi della ricercata cucina del locale. Tutto il resto crediamo debba essere una sorpresa, da scoprire ai tavoli della Bettola del Gusto.

Lo chef

Lo chef del ristorante, Alberto Fortunato, ha un curriculum che inizia dalla panificazione presso un forno locale. Continua la sua avventura nell'arte della pasticceria, affascinato dalla magia dello zucchero, uova e farina, per poi viaggiare nel mondo della pizza. Infine ha deciso di continuare la sua carriera rientrando in cucina, inseguendo così la sua vera passione.