Dragoncello sott'aceto

Dragoncellopianta aromatica digestiva e depurativa. Il modo migliore per conservare il dragoncello a lungo in dispensa è sott'aceto. Una volta pronto, potrete usarlo per aromatizzare particolari salse, come la bernese o  per rendere più invitanti zuppe e piatti principalmente a base di pesce. Imma Gargiulo
Preparazione
Passo 1
Lavare abbondantemente sotto acqua corrente il dragoncello e poi tuffarli in acqua bollente per 2 minuti. Scolarli ed immergerli in acqua e ghiaccio. Prelevarli poi dall’acqua e lasciarli asciugare su di un telo pulito.

 
Passo 2
Nel frattempo portare a bollore l’aceto con 1 cucchiaino di sale grosso. Una volta che inizia a bollire togliere dal fuoco e farlo raffreddare completamente. Sistemare il dragoncello nei vasi e versarvi sopra l’aceto freddo.

 
Passo 3
Chiudere ermeticamente e farlo riposare in luogo asciutto e buio per un mese prima di utilizzarlo.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Bollito o lessato

Ingredienti

Regola porzione.
-
1
+
200 g Dragoncello
1 bicchiere Aceto
q.b. Sale