Confettura di pesce bianche alla lavanda

Una ricetta davvero originale ? Ecco la confettura di pesche bianche alla lavanda. La lavanda, solitamente usata per profumare la biancheria, può facilmente essere impiegata anche in cucina. I fiori della lavanda, dal forte profumo, si sposano bene con i dolci, il cioccolato fondente, ma sono anche adatti per aromatizzare del vino bianco, un bicchiere di spumante, l’aceto e le gelatine.
Preparazione
Passo 1
Lavate e asciugate le pesche.

Tagliatele a metà, eliminate il nocciolo e passatele al passaverdura.

Raccogliete la polpa in una ciotola e aggiungete lo zucchero.

Unite 2-3 fiori di lavanda racchiusi in un sacchetto di garza e lasciate riposare per circa 1 ora.
Passo 2
Trasferite tutto in una casseruola, eliminate il sacchetto con la lavanda e portate a ebollizione, mescolando con un cucchiaio di legno e schiumando ogni tanto.

Abbassate la fiamma e proseguite la cottura per una ventina di minuti.

Trascorso il tempo, fate la prova del piattino freddo.
Passo 3
Quando la confettura è pronta, trasferitela calda nei vasetti di vetro sterilizzati e asciugati.

Chiudeteli ermeticamente, capovolgeteli e lasciateli raffreddare a temperatura ambiente (girandoli un’altra volta nell’arco di questo tempo).

Dopodiché etichettateli e riponeteli in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

600 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

In tegame

Ingredienti

Regola porzione.
-
600
+
Per la confettura
1 kg Pesche
1 kg Zucchero
q.b. Lavanda