Filetto di Pescatrice

Filetto di Pescatrice

Il Filetto di Pescatrice è un piatto tipico della tradizione culinaria di mare molisana

Il filetto di pescatrice è un tipico piatto di mare della tradizione culinaria molisana.

Come preparare il filetto di pescatrice

Il filetto di pescatrice è un piatto tipico della tradizione culinaria molisana. Per la sua realizzazione viene impiegata la rana pescatrice, un pesce dalla carne molto magra. Quella pescata nel Mare Adriatico si presenta con una carne molto delicata e soda. Il filetto di pescatrice è ottimo da gustare durante la stagione estiva, optate per assaggiare questa prelibatezza se vi recherete in vacanza nelle bellissime coste del Molise. Il pesce è uno dei protagonisti principali della cucina di questa terra. Gli chef del luogo, molto spesso, prediligono i piatti di mare rispetto a quelli di terra. È cura anche dei ristoratori comprare il pesce direttamente dai pescatori e la rana pescatrice è sicuramente il pesce preferito da molti chef per le loro preparazioni.
Preparazione
Passo 1
Pulite e sfilettate la pescatrice, mondate i funghi porcini e tagliateli a julienne.
Passo 2
Saltate i funghi in una padella con l’olio; dopo 3 minuti aggiungete i filetti del pesce tagliati a dadini e fateli cuocere a fuoco alto. Le carni della pescatrice contengono molta acqua e non debbono perderla in cottura, altrimenti diventano stoppose.
Passo 3
Quando il pesce è ben rosolato aggiungete del vino bianco e fate evaporare il liquido.
Passo 4
Sistemate sul piatto di portata il pesce contornato con i funghi e servite ben caldo.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

In padella

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Ingredienti
800 g Rana pescatrice
600 g Funghi porcini
1 bicchiere Vino bianco
100 ml Olio extravergine di oliva