Nidi di Platessa

Nidi di Platessa

La Platessa: un pesce particolarmente tenero e delicato

Nidi di platessa: un secondo leggero, ma di gran sapore

La voglia di mete calde si avvicina e per ingannare l'attesa non c'è niente di meglio di un bell'antipasto a tema esotico. Lo chef Massimo Malantrucco con i nidi di platessa, suggerisce un'idea brillante che ci farà entrare in modalità vacanza alla prima forchettata. Un capolavoro di gusto, architettato per stupire i vostri ospiti dal primo sguardo fino all'ultimo boccone. Delicati involtini di platessa aromatizzati con trito di asparagi e basilico, coperti da una julienne di peperoni e zucchine, cucinati a vapore su una profumata foglia di limone. Il metodo di cottura, oltre a conservare tutte le proprietà degli alimenti, ne esalta e armonizza il sapore, ma il tocco da maestro che dona al piatto la raffinatezza e l'esotismo che lo contraddistinguono è l'aroma di zenzero, tagliato a fettine e messo a bollire con l'acqua di cottura. Il profumo che si spargerà dalla cucina sarà un richiamo irresistibile.

Prepara la ricetta: i Nidi di Platessa

La Platessa è un pesce particolarmente tenero e delicato. Poco calorico, con un'alta concentrazione di proteine e vitamine, povero di grassi e di fibre. La sua presenza sulle nostre tavole è molto frequente, vista la sua economicità rispetto, ad esempio, alla sogliola. Cucinarlo al meglio è quindi indispensabile per preservare le sue ottime qualità nutritive. La cucina a vapore è il metodo ideale per realizzare ricette invitanti, gradevoli e fantasiose. Possiamo infatti insaporire la sua carne già prima della cottura, in modo da aromatizzare la pietanza, ottenendo un perfetto equilibrio di sapore e leggerezza, indicato anche per le ricette dietetiche. Massimo Malantrucco, chef della scuola di cucina Ciuf Ciuf, ci aiuta a preparare questi deliziosi nidi, con l'impiego di saporite verdure e con il tocco energetico e sferzante dello zenzero, spezia tra le più versatili; dalle forti proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e digestive.

Preparazione
Passo 1
Lavate accuratamente le foglie di basilico. Private gli asparagi della parte più dura del gambo e poi sciacquateli. Tritate il tutto molto finemente. Tagliate i filetti di platessa in due: cospargete la metà più carnosa con il trito preparato precedentemente e poi arrotolatela, utilizzando la seconda metà del filetto per legare l’involtino. Tenete da parte un po’ di trito.
Passo 2
Disponete le foglie di limone sopra il cestello della vaporiera, quindi adagiate i rotolini di platessa al centro di ciascuna foglia e cospargete con il trito tenuto da parte.
Passo 3
In una pentola versate abbondante acqua e aromatizzatela con lo zenzero, pelato e tagliato a fettine. Mettete sul fuoco e portate a bollore. Nel frattempo lavate e spuntate la zucchina, quindi tagliatela a fettine sottili con un pelapatate e poi fatela a julienne molto fine e lunga. Fate lo stesso con il peperone e la scorza di limone.
Passo 4
Mischiate le varie julienne e, mettendole a mo’ di nido, coprite a uno a uno i rotolini di platessa. Salate leggermente e adagiate il cestello sopra la pentola con l’acqua aromatizzata. Coprite e fate cuocere per circa 8 minuti.
Passo 5
Trascorso il tempo di cottura, spegnete e trasferite i nidi di platessa nei piatti da portata, adagiandoli sopra una foglia di limone ciascuno. Portate in tavola e servite.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

A vapore

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
4 Pesce platessa
5 Asparagi
30 foglie Basilico
1 Limoni
1 Zucchine
50 g Peperoni rossi
20 g Zenzero
8 Foglie di limone
q.b. Sale