Bietole, Crema di Fave con Guanciale e Crostini Croccanti

Un secondo piatto delizioso

Cuochi e Dintorni presenta una deliziosa ricetta della tradizione pugliese rivisitata, rivisitata dalla chef Anna Riontino

Le bietole con la crema di fave sono parte della tradizione, ormai secolare, gastronomica pugliese.

Nasce come piatto povero, ma nel tempo viene rivisitato e migliorato con l'aggiunta di ingredienti che lo hanno reso uno dei piatti più replicati e cucinati dai ristoratori italiani.

Un piatto che nasce vegano, perché non prevede originariamente l'utilizzo del guanciale ma che in questo caso è utilizzato per aumentarne sapori e gusto.

Preparazione
Passo 1
Pulite e lessate le bietole in abbondante acqua salata.

Pulite poi le fave messe in ammollo la sera prima, e mettetele a bollire in abbondante acqua salata insieme a tutti gli aromi, l'aglio, i pomodori e il sedano per circa un'ora.
Passo 2
Nel frattempo preparate il guanciale croccante facendolo rosolare in padella con un filo d'olio e tostate il pane.

Ultimata la cottura delle fave, frullatele per ottenere una vellutata liscia e setosa.

Ripassate, infine, le bietole lessate precedentemente in padella insieme al guanciale e ad un pizzico di pepe.
Passo 3
Prendete un piatto, mettete sul fondo la crema di fave, una spolverata di pepe e le bietole ripassate con il guanciale.

Disponete ai lati i crostini di pane, rifinite con un filo di olio evo e servite.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
1 kg Bieta
300 g Guanciale
400 g Fave
2 Pomodori
1 spicchio Aglio
2 foglie Alloro
1 costa Sedano
6 fette Pane
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe