Frittata di radicchio

Una ricetta facile e veloce per portare in tavola non la solita frittata ma un secondo piatto colorato, saporito, gustosissimo: è la frittata di radicchio di Gianluca Nosari.

Il nostro chef ci insegna a preparare questa sfiziosa frittata a cui, una volta pronta, andremo ad aggiungere il radicchio stufato, poi arrotoleremo, taglieremo a losanghe e andremo ad infornare con dell'asiago grattugiato.
Servita in singole porzioni poi, la frittata di radicchio può essere anche un antipasto sfizioso da servire magari in una cena a buffet.

Preparazione
Passo 1
Mondate il radicchio, lavatelo, asciugatelo e tagliatelo a listarelle. Tagliate a listarelle anche lo speck.
Scaldate 2-3 cucchiai di olio in una padella, e fate soffriggere con lo la cipolla affettata sottile e lo speck. Unite il radicchio e lasciate insaporire per un paio di minuti.
Bagnate con il vino bianco, lasciate sfumare e fate stufare per una decina di minuti. Al termine salate e pepate.
Passo 2
Sbattete le uova con un pizzico di sale e una macinata abbondante di pepe.
Scaldate un filo di olio in un'altra padella, versate le uova e fate cuocere la frittata, girandola a metà cottura.
Levatela e lasciatela raffreddare.
Passo 3
Stendete il radicchio stufato sulla frittata, quindi arrotolatela a formare un cilindro. Tagliate il cilindro, diagonalmente, a tocchetti e fissate ogni tocchetto con uno stecchino.
Sistemate i tocchetti su una teglia foderata con carta forno, spolverizzateli con l'asiago grattugiato, infornate a 180° C e fate cuocere per pochi minuti, giusto il tempo di far fonder il formaggio.
Levate portate in tavola e servite.

Dettagli

Tempo

15 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Per la preparazione
500 g Radicchio
4 Uova
100 g Speck
100 g Asiago
1 Cipolle bianche
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe