Filetto di fassone alla piemontese

Cosa rende tanto speciale la carne di fassone. Perchè questo particolare  tipo di carne bovina è tanto usato nella cucina piemontese e in particolare in quella delle Langhe. E' presto detto: il fassone è un bovino di razza autoctona piemontese, che si contraddistingue per la sua carne particolarmente tenera e magra. E' questo il motivo per cui proprio il filetto di fassone viene scelto per alcune prelibate preparazioni come questa che vi proponiamo, dal ricettario dello chef  Fausto Carrara: il filetto di fassone alla piemontese.
Preparazione
Passo 1
Tritate la cipolla e fatela appassire dolcemente in una casseruola con un filo di olio e una noce di burro.

Disponete i filetti nella casseruola, aggiungete 1 cucchiaino di cannella, qualche foglia di alloro, un pizzico di sale e il pepe nero in grani, e fateli rosolare da ambo i lati.
Passo 2
Quando i filetti saranno ben rosolati, unite lo zucchero e fate caramellare; bagnate con il marsala e l’aceto e lasciate sfumare.

Portate a cottura, stando molto attenti che non si bruci, e servite, accompagnando con chips di patate.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

In padella

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
500 g Carne di manzo
1 Cipolle bianche
1 cucchiaio Aceto
1 Zucchero
1 Cannella
Alloro
1 Marsala
q.b. Burro
q.b. Sale