Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna

Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna

Lo Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna, speciale complemento per le cene invernali, tutto da

Lo Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna carne tosta ma delicata allo stesso tempo, su un letto morbido di dolcezze

Lo Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna, un caldo piatto invernale pieno di gusto e brio

Lo Spezzatino di Cinghiale su Crema di Taragna è un secondo di carne dalle chiare origine montanare, predisposto alla perfezione per dare il meglio di sè in caldi e familiari contesti. La Taragna è un tipo di polenta a base di farina di mais, grano saraceno, burro e formaggio, prettamente originaria della Valtellina o più in generale dell'alta Lombardia, dal grande impatto calorico che ben si presta a vari tipi di accompagni, facendo da base portante a diversissimi tipi di ricette come in questo caso. La tenerezza della carne è innegabile, così come la sua immersione nel sugo di cotture ne esalta le proprietà sia nutritive che di puro e semplice gusto. Data la pastosità della ricetta e la sua cremosità, l'abbinamento da proporre non può che essere quello con un vino rosso ad alta gradazione, che completa al meglio questo generoso e fantastico piatto.

Preparazione
Passo 1
Tagliate a cubotti la polpa di cinghiale. Mondate e tagliate a pezzetti sedano, carote e cipolla. Raccogliete tutto in una ciotola capiente, profumate con i chiodi di garofano e un pizzico di cannella, bagnate con 1/2 l di vino, mescolate, coprite e lasciate riposare per 12 ore in frigo.
Passo 2
Trascorso il tempo, scolate separatamente la dadolata di carne e gli ortaggi della marinata. Tritate questi ultimi e tenete da parte. Tenete da parte anche il vino della marinata, filtrato. Fate rosolare la dadolata di carne per 5 minuti in una casseruola ben calda (senza aggiunta di grassi).
Passo 3
Fate soffriggere gli ortaggi tritati in un’altra casseruola con un filo di olio. Aggiungete lo spezzatino e lasciate insaporire per qualche minuto, mescolando ogni tanto. Bagnate con il vino filtrato, profumate con l’alloro e completate con il concentrato di pomodoro e la passata. Incoperchiate e fate cuocere per circa 1 ora e mezza a fuoco basso (se necessario, aggiungete un po’ di brodo bollente).
Passo 4
Mentre lo spezzatino è in cottura, preparate la crema di taragna: versate 8 dl di acqua in una pentola con il latte. Portate a bollore, versate a pioggia la farina, unite il burro e un pizzico di sale, coprite e fate cuocere, mescolando spesso con una frusta: al termine, dovrete ottenere una sorta di polenta cremosa.
Passo 5
Trascorso il tempo per lo spezzatino, levate il coperchio e proseguite la cottura finché il sughetto si sarà ridotto. Al termine, regolate di sale e pepate. Distribuite la crema di taragna nei piatti individuali, colmate al centro con lo spezzatino di cinghiale e il suo sugo, e servite.

Dettagli

Tempo

50 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Brasato, stufato o stracotto

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
800 g Macinato di suino
2 Carote
1 Sedano
1 Cipolle bianche
1 cucchiaio Concentrato di pomodoro
100 g Passata di pomodoro
1 Alloro
2 Chiodi di garofano
q.b. Cannella
q.b. Vino rosso
q.b. Brodo vegetale
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe
200 g Farina di mais
1 dl Latte
q.b. Burro