Scaloppe di storione alle erbe fresche e limone all'aroma di salvia

Scaloppe di Storione alle Erbe Fresche e Limone

Vediamo la ricetta delle scaloppe di storione alle erbe fresche e limone

Nella ricetta delle scaloppe di storione alle erbe fresche e limone potrete trovare una vastissima scelta di fragranze e profumi

Come preparare le Scaloppe di Storione alle Erbe Fresche e Limone

Le scaloppe di storione alle erbe fresche e limone sono un'ottima scelta, se avete in programma di servire in tavola un secondo piatto a base di carne che sia gustoso e, al tempo stesso, semplice e veloce da preparare. Il filetto di storione costituisce naturalmente il punto di partenza di questa ricetta: morbido, delicato e dal sapore davvero irresistibile, renderà questa portata ancora migliore. La particolarità più caratteristica del piatto, tuttavia, risiede nello straordinario numero di erbe aromatiche utilizzate nella sua preparazione, che vi garantiranno un risultato dai molteplici profumi, tutti in incredibile armonia fra loro. Alla carne si accostano quindi la fragranza dolce del timo limonato, quella dolce della salvia, e quella fresca della maggiorana; un rametto di rosmarino e qualche stelo di erba cipollina completano l'insieme, accompagnati da un po' di pepe e dal succo di limone.
Preparazione
Passo 1
Sciacquate le erbe aromatiche, sfogliatele e tritatele finemente. In una padella fate scaldare un filo di olio e una noce di burro; infarinate le scaloppe di storione, disponetele in padella e fate dorare da entrambi i lati. Sfumate con il succo di limone, profumate con il trito di erbe, incoperchiate e fate cuocere per 5 minuti. Regolate di sale e di pepe. Spegnete e tenete da parte, fino al momento di servire.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

In padella

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
4 fette Pesce storione
1 Erba cipollina
1 Timo
1 rametto Rosmarino
1 rametto Salvia
1 rametto Maggiorana
1 Limoni
q.b. Burro
q.b. Farina di grano
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe