Le Polpette con le Erbe Spontanee

Le Polpette con le Erbe Spontanee

Le Polpette con le Erbe Spontanee, quando il riciclo diventa arte

Le Polpette con le Erbe, un geniale modo di preparare insieme diversi tipi di carni

Le Polpette con Erbe Spontanee, l’economia al potere

Le Polpette con Erbe Spontanee, notissime ed apprezzatissime in tutta Italia se non in tutto il mondo, sono notoriamente associate al riciclo del non consumato dei giorni precedenti, ma non per questo devono essere considerate come pietanza di basso livello, anzi. E’ possibile ridurre in Polpette praticamente ogni tipo di cosa commestibile, dal riso alla pasta alle carni più diverse, dal pesce alle verdure, passando per le patate o i formaggi. Si possono creare mille e mille commistioni diverse, dando libero sfogo alla fantasia ed alla creatività personale. Come detto in precedenza, alla stessa stregua di quasi tutti i piatti della gastronomia nostrana, le Polpette con Erbe spontanee nascono per non disperdere nulla di quello che è stato cucinato nei giorni precedenti e non consumato per ragioni diverse. L’origine di questa seconda portata è l’Emilia Romagna dove il classico bollito di carne mista per i tortellini veniva spesso sovradosato e quindi successivamente trasformato in deliziose e splendide palline di gusto, condite poi con sugo semplice e altrettanto umili ma ottime Erbe aromatiche che conferiscono al piatto un gradevolissimo gusto, semplice ma geniale allo stesso tempo.

Preparazione
Passo 1
Tagliate un po’ di gulèta, il guanciale di maiale stagionato, a dadini e fatelo soffriggere. Preparate un trito a coltello di sedano, carota, cipolla che aggiungerete in padella, poi pulite le erbe spontanee che avrete precedentemente raccolto o acquistato.
Passo 2
Aggiungete un po’ di salsa in padella, e cinque minuti dopo anche un goccio di latte, quindi, a cottura ultimata, con la schiumarola prelevate tutto lo strato di grasso galleggiante del tegame del brodo che avrà conservato la memoria dei cappelletti mangiati il giorno prima, e aggiungetelo al sugo.
Passo 3
Lessate le erbe in acqua salata, strizzatele e tritatele, quindi aggiungete la ricotta di entrambi i tipi: la fresca e la stagionata grattuggiata. Infine aggiungete 1 uovo, un po’ di pangrattato, un po’ di sale e una cucchiaiata di farina.
Passo 4
Mescolate bene con le mani fino a confezionare delle belle polpette che poi adagerete nel sugo. Coprite col coperchio e fate cuocere per dieci minuti circa.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
q.b. Amaranto
q.b. Guanciale
q.b. Passata di pomodoro
q.b. Ricotta vaccina
1 Uova
q.b. Sedano
q.b. Carote
q.b. Cipolle bianche
1 cucchiaio Farina di grano
q.b. Pangrattato