Cosce di Coniglio alla Cacciatora

Sapori tradizionali

Una ricetta tipica del territorio italiano, gustosa e adatta a tutti coloro che amano i sapori genuini di una volta. Le carni bianche del coniglio vengono aromatizzate con le erbe e insaporite con un trito di verdure e sugo. 

Cosce di coniglio alla cacciatora è una ricetta tipica della patrimonio culinario italiano. Sapori genuini che ricordano le ricette della nonna. La ricetta non è difficile da realizzare, ma necessita di una lunga preparazione per aromatizzare la carne di coniglio, attenuando il forte sapore.

La carne di coniglio è molto tenera e saporita, facilmente digeribile e adatta a chi segue una alimentazione ipocalorica. Tante le versioni, molteplici le ricette interpretate da regione a regione. In questa ricetta vi proponiamo di insaporire il sugo con un trito di verdure, olive e capperi.

Preparazione
Passo 1
Mettere a marinare il coniglio nel vino bianco, alloro e ginepro per almeno 8 - 10 ore in modo da perdere il forte sapore della carne.
Tagliare a brunoise sedano, carote e cipolle, cercando di ottenere dei cubetti tutti dello stesso spessore.
Passo 2
Prendere una padella, scaldare un filo di olio con aglio e aggiungere le verdure tagliate a cubetti.
Unire le cosce di coniglio e far rosolare.
Passo 3
Aggiungere capperi e olive e sfumare con il vino bianco.
Inserire la salsa di pomodoro e far cuocere il tutto per un'ora e mezza a fuoco lento fino ad ottenere una carne morbida.

Dettagli

Tempo

480 minuti

Porzioni

2 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

In padella

Ingredienti

Regola porzione.
-
2
+
600 g Carne di coniglio
500 cl Vino bianco
q.b. Ginepro
q.b. Alloro
1 l Salsa di pomodoro
q.b. Aglio
2 Carote
1 costa Sedano
1 Cipolle
100 g Olive
50 g Capperi
q.b. Olio extravergine di oliva