Taralli ai semi di finocchio

Divano, birra ghiacciata e taralli ai semi di finocchio: non pensate sia una situazione perfetta? Non c'è niente di meglio che rilassarsi dopo una giornata di lavoro sul divano in compagnia dei classici taralli pugliesi. La ricetta che vi proponiamo è quella dei taralli ai semi di finocchio, ma esistono anche altre varianti dei taralli, come ad esempio quelli al peperoncino o, per i più tradizionalisti, i taralli semplici. Ma iniziamo con il provare i taralli ai semi di finocchio...
Preparazione
Passo 1
Impastate la farina con i semi di finocchio, il vino bianco e l’acqua; quando la farina avrà assorbito i liquidi, aggiungete l’olio e infine il sale, e lavorate per bene fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Formate una palla, avvolgete con pellicola trasparente e fate riposare per circa 15 minuti.
Passo 2
Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in piccoli cilindri con sezione di circa 1 cm e lunghezza di 8 cm; formate tante ciambelline e tuffatele man mano in acqua bollente e leggermente salata; appena vengono a galla, scolatele con la schiumarola e fatele asciugare su un panno.
Passo 3
Trasferite i taralli in una teglia, rivestita con carta forno, e fate cuocere a 180 °C per circa 30 minuti. Trascorso il tempo di cottura, sfornate, lasciate raffreddare e servite.

Dettagli

Tempo

30 minuti

Difficoltà

FACILE

Cottura

In forno

Ingredienti

Regola porzione.
-
1
+
1 kg Farina di grano
200 ml Vino bianco
100 g Semi di finocchietto
200 ml Olio extravergine di oliva
320 g Acqua
25 g Sale