Torta Pasqualina

Torta Pasqualina

I segreti della preparazione della torta pasqualina casereccia

La torta Pasqualina è una composizione di pasticceria salata ideale da preparare in primavera e, soprattutto, a Pasqua.

La torta Pasqualina: una storica ricetta pensata per la Pasqua

La torta Pasqualina è una prelibatezza della cucina ligure. Questo gustoso piatto di pasticceria salata è ottimo in primavera e tradizionalmente viene preparato il giorno di Pasqua. I deliziosi strati di pasta sfoglia hanno una ricca e golosa farcitura di bietole, prescinsêua (una cagliata con una consistenza in parte simile a quella dello yogurt e a quella della ricotta), panna, uova e spezie. Le origini di questa torta salata risalgono al XVI secolo. Si tratta di una pietanza ricca di simbologie pagane in celebrazione della primavera e rimandi al cristianesimo circa la morte e resurrezione di Cristo. Le casalinghe, secondo alcune testimonianze dell'epoca, utilizzavano nella preparazione ben 33 strati di sfoglia, tanti quanti gli anni di Cristo. La storia suggestiva di questa deliziosa ricetta delle feste unita al sapore ricco e gustoso la rendono una pietanza storica e amata da tutti. La potete gustare anche come sostanzioso pranzo al sacco della scampagnata di Pasquetta o colazione per il giorno di Pasqua.

Preparazione
Passo 1
"Setacciate la farina sulla spianatoia; fate la classica fontana, unite al centro un pizzico di sale e 1 cucchiaio di olio e lavorate, aggiungendo man mano l’acqua necessaria a ottenere un impasto elastico. Dategli forma di palla, coprite con un canovaccio inumidito e fate riposare per una ventina di minuti."
Passo 2
"Raccogliete la prescinsôea, ben scolata, in una ciotola. Condite con un filo di olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe; unite 2 uova sbattute, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato e la panna, e amalgamate. Mettete le bietole in un’altra ciotola con il parmigiano grattugiato rimasto e un po’ di maggiorana. Aggiungete 1 uovo e lavorate."
Passo 3
"Dividete l’impasto in 11 panetti. Stendetene uno in una sfoglia sottilissima. Ungete lo stampo, foderatelo con la sfoglia, facendola sbordare, e spennellatela di olio. Preparate altre due sfoglie e procedete allo stesso modo. Distribuite sulla terza sfoglia uno strato del composto di bietola; proseguite con uno di prescinsôea e livellate."
Passo 4
"Ripetete la sequenza degli strati altre due volte. Formate quattro incavi sull’ultimo strato. Mettete in ciascun incavo un uovo sgusciato; condite ogni uovo con sale pepe e un’idea di burro. Stendete gli ultimi due panetti in altrettante sfoglie e chiudete la torta, ungendo ogni sfoglia. Ripiegate i bordi, infornate a 180 °C e fate cuocere per 35-40 minuti. Levate, lasciate raffreddare e servite."

Dettagli

Tempo

40 minuti

Porzioni

6 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

In forno

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
500 g Farina di grano
q.b. Sale
500 g Bieta
1 dl Panna
140 g Parmigiano
7 Uova
1 rametto Maggiorana
q.b. Burro
q.b. Pepe
1 Stampo