Petto di anatra all'arancia in crosta di pistacchi e mandorle

Anatra e arancia: un connubio perfetto. L'acre dell'arancia stempera il sapore tendente al dolce del petto d'anatra. Dell'arancia si usano in questa ricetta tanto il succo che la scorza, dunque è preferibile usare arance non trattate, preferibilmente da agricoltura biologica. E poi il tocco di classe: la croccante panatura realizzata con granella di pistacchi e mandorle. Una ricetta da provare!
Preparazione
Passo 1
Spremete 4 arance e versate il succo ottenuto in una terrina. Aggiungete i petti di anatra e fateli marinare per almeno 1 ora.
Passo 2
Nel frattempo ricavate la buccia di 3 arance, tagliatela a julienne e raccoglietela in un pentolino. Aggiungete 1 cucchiaio di zucchero di canna, il succo del limone e il succo di 1 arancia; mettete sul fuoco e fate sciogliere lo zucchero.
Passo 3
Quando lo zucchero sarà caramellato, spegnete e fate raffreddare. Tritate finemente i pistacchi e le mandorle. Scolate i petti di anatra dalla marinata e passateli nella granella di pistacchi e mandorle, premendo bene per farla aderire.
Passo 4
Scaldate un filo di olio in un tegame, mettete i petti di anatra e fateli rosolare bene da entrambi i lati. Sfumate con il succo di un’altra arancia e proseguite la cottura.
Passo 5
Spegnete e fate riposare per 2 minuti. Impiattate, nappate la carne con il fondo di cottura e accompagnate con le scorzette caramellate. Portate in tavola e servite.

La nota in più

Per i più audaci: provate con una spolverizzata leggerissima di caffè.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

In tegame

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Per la preparazione
1 kg Carne di anatra
1 Arance
1 Limoni
200 g Pistacchi
200 g Mandorle
q.b. Zucchero di canna
q.b. Sale
q.b. Pepe