Frittelle di baccalà

Le frittelle di baccalà sono un antipasto immancabile sulla tavola della Vigilia di Natale o anche di Capodanno. Ma nulla vieta di preparare delle squisite frittelle di baccalà nelle occasioni più varie e informali. Oltre al loro sapore impeccabile, il baccalà è un merluzzo ricco di proteine ad alto valore biologico e privo di conservanti artificiali. Il baccalà si conserva sotto sale e, in seguito, viene fatto essiccare naturalmente o artificialmente. Per secoli ha sostenuto intere generazioni, quando la pesca nel nostro mare era impedita dalle condizioni avverse. È, inoltre, un'interessante fonte di vitamina B12.
Preparazione
Passo 1
Spazzolate il baccalà per eliminare il primo strato di sale.
Passo 2
Sciacquatelo delicatamente e con cura, mettetelo in una bacinella di acqua fredda e lasciatelo in ammollo per tre giorni, cambiando l’acqua ogni 8 ore.
Passo 3
Trascorso il tempo, scolatelo, asciugatelo con un canovaccio pulito e spellatelo.
Passo 4
Eliminate eventuali lische e tagliatelo a tocchetti rettangolari.
Passo 5
Versate l’acqua in una ciotola, aggiungete a pioggia la farina, attraverso un setaccio, e iniziate a mescolare. Incorporate le uova, sbattute, e amalgamate fino a ottenere una pastella fluida e omogenea.
Passo 6
Passate un tocchetto alla volta nella pastella, servendovi di un cucchiaio.
Passo 7
Scolate la pastella in eccesso, tuffate i tocchetti in olio extravergine di oliva ben caldo e fate friggere fino a doratura.

Man mano che i filetti sono pronti, scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina. Al termine, regolate di sale, portate in tavola e servite.

Dettagli

Tempo

15 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Fritto

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
200 g Baccalà
400 g Acqua
400 g Farina di grano
200 g Uova
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale