Brina di Natale

Daniele Persegani in occasione del pranzo più importante dell’anno, quello del giorno di Natale, ci propone un menu per lo più giocato sui toni del bianco e non si fa mancare una dolce, morbida e voluttuosa brina di Natale che non farà di certo rimpiangere i classici panettone e pandoro.
Preparazione
Passo 1
In un recipiente fate sciogliere 200 g di zucchero con 60 g di panna e 40 g di acqua. Mescolate accuratamente e, una volta che lo zucchero si sarà sciolto, spegnete il fuoco, unite le mandorle, tritate grossolanamente, e continuate a mescolare. Versate immediatamente il composto su un foglio di carta da forno, posto su una teglia, livellate e lasciate raffreddare. Una volta freddo, tritate il croccante ottenuto e unitelo a 100 g di cioccolato fondente tritato.
Passo 2
In un altro recipiente fate sciogliere il miele con 100 g di zucchero e 30 g di acqua. Quando avrà raggiunto la temperatura di 121° C, togliete dal fuoco e unite agli albumi montati, continuando a montare finché il composto non si sarà raffreddato. A questo punto aggiungete il croccante e mescolate.
Passo 3
Nel frattempo sbattete a parte i tuorli con lo zucchero rimanente. Trasferite in un recipiente, unite il marsala e fate cuocere a bagnomaria. Una volta che lo zabaione si sarà raffreddato, unitelo alla panna montata e mescolate.
Passo 4
Alternate nello stampo strati di meringa e chantilly di zabaione, avendo cura di non formare bolle d’aria. Sigillate con la pellicola trasparente e ponete nel congelatore per almeno 1 notte.
Sformate il dolce e tagliatelo a fette, servendolo con cioccolato fuso e un po’ della granella di croccante tenuta da parte.

Dettagli

Porzioni

6 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
Per la preparazione
1 l Panna
400 g Zucchero
150 g Cioccolato fondente
150 g Miele di acacia
100 g Marsala
200 g Mandorle
6 Uova
q.b. Acqua
1 Stampo