Ziti tagliati al ragù di taccole e scampi

Un primo piatto delizioso a base di pesce: gli ziti tagliati al ragù di taccole e scampi. A proporci questa semplice ma stuzzicante ricetta è il simpaticissimo chef Antonio Totaro. Cosa sono le taccole? Le taccole sono una varietà di piselli, la cui particolarità è quella di poterli cuocere e mangiare anche con la buccia. Provate anche voi a preparare gli ziti al ragù di taccole e scampi. Assaggerete una vera specialità.
Preparazione
Passo 1
Pulire e tagliare le taccole. Tritare l'aglio e metterlo a soffriggere in una padella insieme all'olio e alle taccole tagliate. Lasciare soffriggere a fiamma viva e aggiungere il barattolo di pomodorini.
Passo 2
Coprire, lasciar cuocere, salare e pepare a proprio piacimento. Ultimata la cottura, mettere tutto il composto in un bicchiere da minipimer e frullare tutto bagnando con il brodo di scampi.
Passo 3
Pulire e sgusciare gli scampi. In un'altra padella, mettere un filo d'olio, uno spicchio d'aglio in camicia e far soffriggere dolcemente. Aggiungere gli scampi e sfumare con del vino bianco. Spegnere il fuoco e aggiungere il ragù di taccole precedentemente preparato.
Passo 4
In ultimo, in una pentola con acqua bollente salata, calare gli ziti e lasciarli cuocere per 10 minuti. Una volta cotti, scolarli e saltarli insieme alla salsa. Servire e guarnire a proprio piacimento.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
1
+
240 g Ziti
200 g Taccole
1 Pomodori Vesuvio
4 Scampi
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe
200 ml Brodo di pesce
1 bicchiere Vino bianco