Timballini di Spaghetti alla Chitarra al Nero con Seppia e Verdurine

Timballini di Spaghetti alla Chitarra al Nero con Seppia e Verdurine

Come preparare i timballini di spaghetti alla chitarra al nero

I timballini di spaghetti alla chitarra al nero sono un primo piatto di pasta fresca presentata in piccoli timballi.

I timballini di spaghetti alla chitarra al nero: uno scenografico primo piatto

I timballini di spaghetti alla chitarra al nero sono un primo piatto di pasta. La presentazione della ricetta ha un aspetto esteticamente straordinario con un condimento di pesce cucinato in brodo insieme alle verdure. Gli spaghetti alla chitarra al nero sono un primo piatto di pasta fresca all'uovo unito al nero di seppia che dona un sapore di mare unico. Un tempo i pescatori utilizzavano il nero come condimento delle seppie stesse. Il nero è perfetto nell'impasto gli spaghetti alla chitarra, a sezione quadrata e tipico della tradizione abruzzese e, in generale, meridionale, che assorbono alla perfezione gusti e profumi. Questo sfizioso primo piatto, nonostante abbia origine nella cucina povera, è estremamente raffinato ed elegante nella forma di piccoli timballi. Si consiglia di cucinarlo in occasioni festive. Anche i palati più esigenti e raffinati saranno deliziati da questa pietanza!
Preparazione
Passo 1

Per gli spaghetti

Fate la classica fontana con la farina, unite al centro il nero di seppia e le uova, e lavorate fino a ottenere un impasto sodo e omogeneo. Coprite e fate riposare per circa mezz’ora. Trascorso il tempo, riprendete l’impasto, lavoratelo brevemente, quindi tiratelo in una sfoglia piuttosto spessa.
Passo 2
Tagliate la sfoglia in 4, passate una sfoglia alla volta sulla chitarra, premendo la pasta con il matterello per ricavare gli spaghetti. Man mano che confezionate gli spaghetti, stendeteli su un vassoio leggermente infarinato.
Passo 3

Per il condimento

Mondate gli odori e tagliateli a dadini piccoli. Scaldate un filo di olio in una padella con l’aglio schiacciato. Eliminate quest’ultimo, unite la dadolatina di odori e fate soffriggere per qualche minuto. Sfumate con 1/2 bicchiere di vino, aggiungete la seppia, pulita e tagliata a listerelle, e la passata di pomodoro, coprite con il brodo bollente e fate cuocere per circa 40 minuti. Profumate con una macinata di pepe e regolate di sale. Prelevate 1/3 del condimento e tenetelo da parte.
Passo 4
Lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente leggermente salata, scolateli bene al dente e saltateli nella padella con il condimento (il sugo deve essere morbido, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta). Imburrate 6-8 stampini individuali con il buco e distribuite gli spaghetti conditi, cercando di seguire la forma dello stampo. Pressate leggermente, mettete in forno già caldo a 160 °C e fate gratinare per circa 15 minuti.
Passo 5
Una volta pronti, sfornate e lasciate intiepidire leggermente. Al termine, sformate i timballini nei piattini individuali, completate al centro con la salsa tenuta da parte, guarnite con un po’ di prezzemolo tritato e servite.

Dettagli

Tempo

40 minuti

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
1
+
260 g Semola
3 Uova
3 Nero di seppia
600 g Seppie
1 Sedano
2 Carote
1 Cipolle bianche
1 Aglio
1 l Brodo di pesce
50 g Passata di pomodoro
1 Prezzemolo
q.b. Vino bianco
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe
q.b. Burro