Spaghetti alla Norma

Spaghetti alla Norma

Spaghetti alla Norma: tutto il profumo della tradizione

Gli spaghetti alla Norma sono uno dei piatti che meglio simboleggiano la tradizione siciliana.

La ricetta in origine nasce a Catania e il nome Norma gli fu attribuito dal commediografo siciliano Nino Martoglio, che, mangiandone un piatto, avrebbe esclamato "E' una Norma!", paragonandola all'opera di Vincenzo Bellini.

Spaghetti alla Norma: quando il pranzo diventa un'opera d'arte

''Che Norma!'' avrebbe esclamato Nino Martoglio, noto commediografo catanese, quando ebbe ad assaggiare questo piatto gustosissimo, degno di essere paragonato ad una grande opera d'arte. Da ciò deriverebbe il nome della ricetta degli Spaghetti alla Norma.

E chi potrebbe dare torto a Nino Martoglio? Morbido pomodoro fresco ad abbracciare il formato di pasta più amato dagli italiani e saporita ricotta salata ad amalgamare il tutto in un trionfo di sapore.

Realizzata con ingredienti semplici e genuini, questa pietanza racchiude tutto il profumo della terra di Sicilia. Proprio per la sua semplicità e bontà, la Norma ormai rappresenta l'intero stivale ed è considerata un grande classico della cucina italiana.

La dolcezza delle melanzane unita al pomodoro fresco, viene esaltata dalla sapidità della ricotta, e, insieme, danno vita ad un connubio di gusti unico e inimitabile, una sinfonia di sapori.

Questo piatto nasce da ingredienti poveri, che uniti si trasformano in autentica poesia per il palato. Vediamo come preparare questa ricetta intramontabile della nostra tradizione gastronomica.

Ma la pasta ''alla Norma'' è anche un piatto tipicamente estivo in cui la fa da padrone un altro ingrediente siciliano per eccellenza: la melanzana, che qui viene fritta prima di essere ridotta in listerelle da aggiungere agli spaghetti.

Basilico fresco e profumato ed olio extravergine di oliva completano la preparazione di questo grande classico della tradizione siciliana.

Preparazione
Passo 1
Lavate le melanzane. Asciugatele, spuntatele e tagliatele a fette di circa 1 cm di spessore.

Sistemate le fette a strati in un colapasta, cospargendo ogni strato di sale grosso, e lasciatele spurgare così, con sopra un peso, per un paio di ore.
Passo 2
Trascorso il tempo, sciacquate le fette con cura, asciugatele e friggetele in abbondante olio ben caldo.

Man mano che sono pronte, scolatele su un foglio di carta assorbente da cucina.
Passo 3
Sbollentate i pomodori per un paio di minuti.

Scolateli, pelateli, eliminate i semi e l’acqua di vegetazione e fateli a pezzetti.

Scaldate un filo di olio in una padella, unite la cipolla, affettata sottile, e lasciatela appassire a fuoco dolce.
Passo 4
Unite i pomodori, regolate di sale, profumate con una macinata abbondante di pepe e proseguite la cottura a fuoco vivace per pochi minuti.

Aggiungete metà delle melanzane e fate cuocere per qualche minuto ancora.
Passo 5
Intanto, lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente leggermente salata.

Scolateli bene al dente, trasferiteli nella padella con il condimento e padellate a fuoco vivace per 1 minuto.
Passo 7
Aggiungete le fette di melanzana rimaste, completate con abbondante ricotta salata grattugiata e qualche fogliolina di basilico, e servite.

Dettagli

Tempo

10 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
320 g Spaghetti
500 g Melanzane
500 g Pomodoro San Marzano
200 g Ricotta salata
1 Cipolle bianche
1 Basilico
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale grosso
q.b. Sale
q.b. Pepe