Risotto alla Nettuno

Risotto alla Nettuno

Risotto alla Nettuno: un tocco di fantasia per fare di un grande classico una pietanza divina

Risotto alla Nettuno: sapori del mare sapientemente mescolati per ottenere un primo dal successo assicurato.

Risotto alla Nettuno: un piatto degno di un dio!

Cucinare il risotto con il pesce è sempre una scelta vincente per portare in tavola un primo piatto dal successo garantito ma, per trasformare il vostro riso in un'autentica prelibatezza degna dell'Olimpo, occorre aggiungere un tocco in più, come in questa ricetta del Risotto alla Nettuno. Qui, al sapore intenso dei crostacei sapientemente cucinati in modo da estrarne tutto il sapore, si aggiunge la raffinata delicatezza della rana pescatrice e delle capesante. Particolarmente indicato per questa preparazione è il Riso Baldo, una varietà assolutamente perfetta per cucinare un risotto dalla cottura impeccabile e dal sapore equilibrato. Non resta che gustarlo abbinandolo ad un grande bianco DOC, come il prestigioso Colli Orientali del Friuli Pinot Bianco. Ma se volete sorprendere i vostri ospiti con un accostamento più inedito ed ugualmente elegante, potete scegliere il Sangiovese Novello: un rosso che vi incanterà.
Preparazione
Passo 1
Pulite il trancio di pescatrice e tagliatelo a tocchetti. Staccate i tentacoli ai calamaretti e tagliate le tasche a pezzetti. Sgusciate i gamberi, incideteli sul dorso ed eliminate il filamento scuro dell’intestino. Recuperate teste e carapaci dei gamberi, e tritateli grossolanamente. Tenete tutto da parte.
Passo 2
Mondate e tagliate a pezzetti la carota, il sedano e 1 cipolla. Scaldate un filo di olio in una casseruola, unite le teste e i carapaci dei gamberi e fateli tostare a fuoco vivace per un paio di minuti. Unite gli odori mondati e lasciate insaporire. Coprite con acqua fredda, portate a ebollizione e proseguite la cottura per una ventina di minuti. Al termine, filtrate la bisque ottenuta, schiacciando bene gli scarti dei crostacei in uno schiacciapatate e tenetela da parte.
Passo 3
Affettate sottilmente la cipolla rimasta e fatela appassire in una casseruola con un filo di olio. Quando sarà imbiondita, levatela. Versate il riso nella stessa casseruola e fatelo tostare per un paio di minuti. Bagnate con 1 bicchiere di vino e fate sfumare, unite il soffritto di cipolla e un mestolo di brodo bollente e proseguite la cottura, aggiungendo altro brodo man mano che viene assorbito, alternandolo con la bisque di gamberi.
Passo 4
A circa metà cottura, unite i ciuffetti di calamaro, proseguite poco dopo con i cubetti di pescatrice e infine con i gamberi, e portate a cottura. Mentre il risotto è in cottura, sgusciate le capesante. Scaldate un filo di olio con l’aglio schiacciato, eliminate quest’ultimo, unite i molluschi (noci e coralli) e fate saltare per qualche minuto, girandoli ogni tanto.
Passo 5
Quando il risotto è pronto, levatelo dal fuoco. Salate, pepate, profumate con un po’ di prezzemolo tritato e mantecate per un paio di minuti con un filo di olio. Incoperchiate e lasciate riposare per altri 2 minuti prima di servire, completando con le capesante.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
360 g Riso
300 g Calamaretti
500 g Gamberi
4 Capesante
1 Carote
1 Sedano
2 Cipolle bianche
1 spicchio Aglio
1 Prezzemolo
q.b. Vino bianco
q.b. Brodo vegetale
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe