Pilaf in conchiglia

Pilaf in conchiglia di Fabio Campoli

Un'idea sfiziosa per le occasioni più svariate

Pilaf in conchiglia: un antipasto che stupirà i vostri ospiti

Lo chef Fabio Campoli ci propone un piatto delizioso, presentato in modo molto particolare: pilaf in conchiglia.

Tutti avremo sentito parlare almeno una volta di pilaf, una parola di origine turca che significa appunto riso. La cottura prevede la tostatura del riso con brodo o con un soffritto di cipolla, fino a che il riso non è completamente cotto. 

Questo particolare metodo di cottura assicura che i chicchi di riso siano ben staccati tra di loro, a differenza del sistema di cottura in pentola.

Lo chef Fabio Campoli ci presenta un piatto sfizioso, che prevede proprio questo particolarissimo metodo di cottura. Guardiamolo insieme!

Riso pilaf in conchiglia ai profumi di mare

Un riso servito in modo elegante e scenografico che ricorda molto i sapori delicati della cucina francese. Il pilaf è una modalità di cottura del riso, per assorbimento, mediante la quale si ottiene un composto con chicchi sgranati e ben separati. La tradizione vuole la cottura del riso al forno dentro un tegame coperto, con la sola aggiunta di acqua o brodo. Lo chef Fabio Campoli ha rivisitato egregiamente questo riso, in chiave creativa. Delicato ma con gusto, il pilaf in conchiglia è un'ottima idea per proporre un piatto raffinato nei giorni di festa. La sua presentazione a sorpresa racchiuso in gusci sigillati da strisce di pasta sfoglia, è il fiore all'occhiello. Una gradita sorpresa per i commensali. Garantito. Lo chef Campoli ci insegna a prepararlo passo passo; vediamo come.

Preparazione
Passo 1
Tagliare il pesce e le verdure.
Passo 2
Condire il pesce e le verdure con una presa di sale e il succo di mezzo limone.
Passo 3
Calcolate un cucchiaio di riso basmati per ciascuna porzione. Versate il riso in una ciotolina e conditelo con
un cucchiaio di olio extravergine.
Passo 4
Aggiungete il riso al pesce e alle verdure.
In seguito, aggiungete il riso nell’insalata di pesce e verdure e mescolate velocemente come si trattasse di
un’insalata.
Passo 5
Stendete uno strato omogeneo di sale grosso su una piccola teglia. Servirà come base per dare stabilità alle conchiglie farcite di riso in cottura.
Adagiate dunque 4 mezzi gusci di capesante sul fondo di sale. Spennellate i bordi di questi mezzi gusci con l’uovo battuto.
Passo 6
Versate all’interno di ciascuno dei 4 gusci di capesante adagiati in teglia il composto di riso, pesce e verdure ottenuto, avendo cura di arrivare a livello del guscio.
Passo 7
Versate il brodo di pesce freddo all’interno delle conchiglie.
Passo 8
Chiudete i mezzi gusci farciti di riso con un altro mezzo guscio al di sopra, spennellate con l'uovo battuto anche il bordo della conchiglia superiore, e procedete a sigillare tutto intorno le due conchiglie con una striscia di pasta sfoglia, premendo poi bene per incollarla alle conchiglie grazie all’uovo battuto, e far sì che non si aprano in cottura creando il vero e proprio effetto di una cottura a vapore del ripieno.

Cuocete le conchiglie in forno preriscaldato a 180°C per circa 5 minuti, poi abbassando a 160°C fino al termine della cottura (30 minuti totali).

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
80 g Seppie
80 g Calamari
4 g Gamberi
100 g Zucchine
100 g Pomodori pachino
30 g Cipolle bianche
q.b. Sale
1 cucchiaio Succo di limone
4 cucchiai Riso
1 cucchiaio Olio extravergine di oliva
1 kg Sale grosso
100 ml Brodo di pesce
100 g Pasta sfoglia
1 Uova