Fusilli alla vignarola romana

Ricetta di Marina Riccitelli - Merincucina La vignarola è una ricetta tipica laziale. Si prepara dalla primavera in poi poiché si utilizzano sempre le verdure stagionali: fave, piselli, asparagi, carciofi. Il nome deriva probabilmente dai “vignaroli” e cioè tutti coloro che avendo la fortuna di avere un proprio campo, terreno, orto raggiungono la città per vendere i loro prodotti al mercato. In questo caso ho voluto provare a usare la vignarola come condimento per la pasta. Ho utilizzato delle primizie tipiche dei mercati romani: i carciofi romaneschi, le fave, il pecorino e la mentuccia e ho scelto i fusilli integrali al farro del Pastificio Andalini. Ed ecco il risultato..  
Preparazione
Passo 1
Per prima cosa dedicatevi alla preparazione della vignarola.
In un tegame largo lasciate imbiondire nell’olio la cipolla tagliata ad anelli.
Aggiungete dapprima  i carciofi mondati e tagliati a spicchi, lasciate cuocere lentamente.
Poi unite i piselli, le fave private della loro pellicina, i gambi degli asparagi spellati e tagliati a rondelle.
Aggiustate di sale e di pepe e unite un trito di mentuccia e basilico.
Solo quasi a fine cottura unite le punte degli asparagi per evitare che si disfino.

 

 

 
Passo 2
Cuocete i fusilli al dente, quindi scolateli e saltateli nel tegame con le verdure.
Finite con un giro di olio e una manciata di pecorino grattugiato.

Dettagli

Tempo

15 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
280 g Fusilli
2 Carciofi
70 g Fave
70 g Piselli
10 Asparagi
1 Cipolle bianche
q.b. Mentuccia
q.b. Basilico
q.b. Sale