Fregola Sarda con Arselle Nere di Marceddì

Fregola Sarda con Arselle Nere di Marceddì

Fregola sarda con arselle nere un grande classico di mare

Dalla Sardegna un grande classico di mare Fregola Sarda con Arselle nere di Merceddì

Fregola sarda cos'è e come si prepara

La fregola sarda, in dialetto "sa fregula" è un grande classico della tradizione sarda la cui origine si perde nella notte dei tempi e la cui preparazione è ancor oggi un rito i cui segreti sono preziosamente custoditi dalle donne di famiglia. Si prepara con la semola rimacinata, che viene posta in un piatto di terracotta, largo e fondo, e poi impastata pazientemente e lavorata con acqua tiepida salata. L'arte della sua preparazione sta nell'abilità delle mani che con un movimento circolare sfregano sapientemente la semola inumidita, fino ad ottenere tanti piccoli granelli. La fregola viene poi lasciata asciugare su un telo di cotone e infine tostata al forno per 15 minuti, assumendo così il caratteristico colore dorato e il suo particolare sapore. La fregola sarda con arselle nere può essere servita come una zuppa o fatta asciugare fino ad avere la consistenza di un risotto.
Preparazione
Passo 1
Lavate accuratamente le arselle. In una padella fate rosolare leggermente lo spicchio di aglio con l’olio; mettete le arselle, incoperchiate e fatele aprire su fiamma vivace. Sfumate con il vino e profumate, secondo il vostro gusto, con un po’ di peperoncino e di prezzemolo tritato.
Passo 2
Unite in padella la fregola e fate cuocere per circa 15 minuti, bagnando un po’ alla volta con il fumetto di pesce filtrato e ben caldo. Aggiustate eventualmente di sale, impiattate e servite.

Dettagli

Tempo

20 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

In padella

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
350 g Fregola
400 g Arselle
1 spicchio Aglio
1 Prezzemolo
1 Peperoncino
2 l Fumetto di pesce
1 bicchiere Vino bianco
100 g Olio extravergine di oliva
q.b. Sale