Chicche di patate

Parenti strette degli gnocchi, anche le chicche sono a base di patate, farine e uova e sono un tipo di pasta fresca adatto a  primi piatti ricchi e sostanziosi. Differiscono dagli gnocchi per la loro caratteristica forma a "tocchetti" dalla superficie lisca e non rigata, che rende la loro preparazione ancora più semplice. Molta attenzione deve essere posta nella scelta della varietà di patate da utilizzare. Quelle ideali da scegliere in questo caso sono le patate di montagna e quelle a pasta gialla farinosa, che richiedono meno farina e dunque garantiscono un risultato più leggero e digeribile.
Preparazione
Passo 1
In principio... le patate
Raccogliete le patate in una casseruola e copritele di acqua fredda.
Mettete sul fuoco e lessatele per 30 minuti a partire dal bollore. Poi scolatele,
sbucciatele e passatele allo schiacciapatate direttamente su una
spianatoia di legno leggermente infarinata. Quindi lasciate raffreddare.
Passo 2
La fontana
Spolverizzate il passato con metà farina, setacciata, il parmigiano e
un pizzico di sale e formate la classica fontana. Unite al centro l’uovo
e profumate con una grattugiata di noce moscata.
Passo 3
Lavorate con le mani
Lavorate velocemente tutto, aggiungendo man mano altra farina fino
a ottenere un impasto morbido ma della giusta consistenza. attenzione
a non lavorare troppo l’impasto per evitare che diventi colloso .
Passo 4
Formate le chicche
Dividete l’impasto e ricavate cilindretti del diametro pari a quello di
un mignolo, facendo rotolare ogni pezzetto sulla spianatoia infarinata.
Tagliate ogni cilindretto a tocchetti lunghi circa 1 cm e 1/2, raccoglieteli
su un vassoio infarinato senza sovrapporli.

Dettagli

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
1 kg Patate
300 g Farina di grano duro
1 Uova
50 g Parmigiano
q.b. Noce moscata
q.b. Sale