Gnocchi al ragù romagnolo

Gnocchi al ragù romagnolo

La Vespa Teresa è a Santerno (Ravenna) da Tonina la cui famiglia ospitava gli sfollati durante la guerra. I suoi ricordi del conflitto sono vivi nella sua mente ancora oggi. Tonina prepara gli gnocchi con sugo di pomodoro.
Preparazione
Passo 1
Lavate le patate e ponetele, con la buccia, in una pentola piena d’acqua salata in modo da ricoprirle completamente.

Portate a bollore e fate cuocere fino a quando le patate non saranno tenere (potete controllare con la punta di un coltello o una forchetta).

Lasciatele raffreddare, pelatele e passatele con lo schiacciapatate o con il passaverdura, adagiandole su una spianatoia o un piano di lavoro infarinati.

Amalgamate quindi le patate schiacciate calde con la farina, l’uovo e un po’ di sale, impastate e, appena avrete ottenuto un impasto omogeneo, tagliatelo in 3 parti formando da ciascuna parte un cilindro.
Passo 2
Regolate di sale e pepe a piacere, mescolate e togliete dal fuoco.

Cucinate gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata e, appena arrivano a galla, scolateli con un mestolo forato.

Serviteli conditi con il ragù in precedenza preparato e il parmigiano grattugiato.

Dettagli

Tempo

30 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Per gli gnocchi
400 g Patate
100 g Farina di grano
1 Uova
q.b. Sale
Per il ragù
30 g Burro
250 g Macinato di manzo
1 Sedano
1 Carote
q.b. Olio extravergine di oliva
200 g Salsa di pomodoro
1 dl Vino rosso
q.b. Brodo
1 foglia Alloro
q.b. Sale
60 g Parmigiano