Agnolotti alla Piemontese

Agnolotti alla Piemontese

Primo piatto tradizionale dal sapore unico

Gli agnolotti alla piemontese sono una pasta ripiena di carne e spinaci e preparata a mano come vuole la tradizione.

Come preparare i tradizionali agnolotti alla piemontese ripieni di carne e spinaci

Gli agnolotti alla piemontese sono una pasta fresca ripiena realizzata a mano con ingredienti genuini e apprezzata in tutto il mondo per la sua immensa bontà. È uno dei piatti più rinomati di tutto il Piemonte. Si contraddistingue per il suo ripieno a base di vitello, maiale, coniglio e spinaci insaporiti con abbondante grana.

Come spesso accade con i grandi classici della tradizione, la ricetta non è unica in tutta la regione, ma varia sensibilmente, sia per il tipo di condimento, sia per il ripieno. Famosissimi sono gli agnolotti del plin, chiamati così in quanto vengono chiusi con un pizzicotto. L'origine del nome è incerta.

Si dice che siano stati inventati da Angelino, un cuoco monferrino soprannominato, che diede poi il nome alla ricetta. Ma è anche viva la teoria secondo cui agnolotto deriva da, un termine dialettale che sta a indicare uno strumento a forma di anello, utilizzato un tempo per realizzare questo particolare tipo di pasta ripiena.

Preparazione
Passo 1

Per la sfoglia

Disponete la farina a fontana, unite al centro le uova, un pizzico di sale, ½ bicchiere di acqua e impastate fino a ottenere un impasto sodo. Fate riposare per mezz’ora. Per il condimento: in un tegame scaldate l’olio con il burro, unite il vitellone, gli odori e l’aglio, sale e pepe. Sfumate con il vino, unite il pomodoro e cuocete per 40 minuti, aggiungendo il brodo man mano che è necessario. Prelevate la carne, passate al colino il fondo di cottura e fatelo raffreddare.
Passo 2

Per il ripieno

Soffriggete la cipolla e l’aglio con l’olio di oliva, versate alcuni cucchiai di brodo e cuocete per 15 minuti. Aggiungete le carni precedentemente rosolate con l’olio di semi; scaldate e sfumate con il vino, aggiungete le erbe legate insieme e salate. Dopo 20 minuti aggiungete il brodo rimasto e cuocete per 50 minuti. Spegnete e fate intiepidire. Eliminate dal fondo di cottura le erbe, unite gli spinaci, fate insaporire su fiamma dolce e tritate tutto. Mettetelo in una ciotola con il grana, le uova, un pizzico di sale e di noce moscata e amalgamate.
Passo 3
Tirate una sfoglia sottile e disponete su una metà noci di ripieno poco distanziate fra loro. Ripiegate la sfoglia e, premendo con le dita, sigillate bene i bordi. Ritagliate con una rotella gli agnolotti in forma quadrata (4 cm di lato). Lessateli, scolateli e impiattateli a strati, condendo ogni strato con il sugo e il grana. Servite.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
500 g Farina di grano
5 Uova
q.b. Sale
400 g Carne di vitello
200 g Carne di suino
1 Carne di coniglio
200 g Spinaci
150 g Grana
1 bicchiere Vino bianco
1 Cipolle bianche
1 spicchio Aglio
2 foglie Salvia
1 rametto Rosmarino
1 foglia Alloro
1 l Brodo vegetale
q.b. Noce moscata
2 cucchiai Olio extravergine di oliva
q.b. Olio di arachidi
1 bicchiere Vino rosso
1 l Brodo
30 g Burro
1 cucchiaio Salsa di pomodoro
1 Carote
1 Sedano
q.b. Pepe