Minestra di patate e pesce spada

La minestra di pasta e pesce è una ricetta molto antica, tradizionale della Sicilia. In questo caso parliamo di un piatto che ha origine nella Sicilia orientale, dove un tempo abbondava il pesce spada locale. Come nella migliore tradizione, la minestra di pasta viene cotta nel classico tegame di coccio e il tipo di pasta scelto sono gli spaghettoni spezzati. Il condimento prevede, oltre al pesce spada a tocchetti, che si aggiunge in cottura soltanto alla fine, le patate tagliate a dadini, che disfacendosi in cottura conferiscono consistenza al piatto. Ad insaporire il tutto, a seconda dei gusti, capperi, acciughe e peperoncino.
Preparazione
Passo 1
Procuratevi un tegame di coccio, ideale per questo tipo di ricetta.

All'interno del tegame fate soffriggere in olio extravergine d'oliva la cipolla tritata, lo spicchio d'aglio intero e il peperoncino.
Passo 2
Non appena la cipolla si sarà imbiondita, aggiungete le patate sbucciate e tagliate a cubetti insieme alle acciughe e ai capperi. Fate insaporire e ricoprite abbondantemente di acqua.
Passo 3
Preparate intanto i tranci di pesce spada, privandoli della pelle e tagliandoli a dadini.

Quando le patate saranno cotte aggiungete la pasta e, proprio alla fine, il pesce spada, che cuocerà molto rapidamente.

Profumate la zuppa con prezzemolo tritato, basilico in foglie, sale e un po' di olio a crudo e portate in tavola.

Dettagli

Porzioni

6 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

In tegame

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
300 g Spaghetti
3 Pesce spada
1 Cipolle bianche
5 Patate
3 cucchiai Capperi
1 spicchio Aglio
1 Prezzemolo
q.b. Basilico
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Peperoncino
2 Acciughe