Gattò di Patate Funghi e Bitto

Gattò di Patate Funghi e Bitto

Una morbida pietanza: il gattò di patate funghi e bitto

Una vera e soffice prelibatezza, subito in tavola il gattò di patate funghi e bitto

Gustoso e sempre perfetto: il gattò di patate funghi e bitto

Il gattò di patate è un piatto davvero versatile, capace di ravvivare la tavola servito come piatto unico, per un menù semplice ma ricco di gusto, ma anche come ricetta "salvapranzo", nutriente, completa e saziante. Il suo nome originario "gâteau" deriva dal francese e si riferisce a una torta dolce; nella nostra tradizione gastronomica, campana per la precisione, si intende invece come sformato. In questa versione prepareremo il gattò con degli ingredienti veramente invidiabili per il loro gusto intenso: oltre alla morbidezza e alla delicatezza delle patate, utilizzeremo gli squisiti funghi porcini secchi, il sapore leggermente speziato dello speck e il bitto, speciale formaggio a pasta cotta proveniente dalla Valtellina, a denominazione di origine protetta. Il nostro gattò di patate funghi e bitto, dopo un'attenta cottura, sarà così pronto per essere portato in tavola, per soddisfare piacevolmente l'appetito di tutti i nostri ospiti.

Preparazione
Passo 1
"Lavate le patate, asciugatele, raccoglietele in una casseruola, copritele di acqua e fatele cuocere per 30 minuti a partire dal bollore. Mentre le patate sono in cottura, fate ammollare i funghi in acqua tiepida. Poi scolateli e fateli saltare in una padella con 2-3 cucchiai di olio, l’aglio schiacciato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Quando sono pronti, eliminate l’aglio e teneteli da parte."
Passo 2
"Trascorso il tempo di cottura delle patate, scolatele, sbucciatele e passatele ancora calde allo schiacciapatate, raccogliendo il passato in una ciotola. Incorporate 80 g di burro, lo speck, tagliato a dadini, e il parmigiano; unite 4 tuorli e 2 albumi, regolate di sale, pepate e amalgamate."
Passo 3
"Imburrate bene lo stampo e spolverizzatelo con un po’ di pangrattato. Riempitelo con metà del passato di patate, rivestendo anche i bordi, e livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio. Coprite con i funghi e il bitto, a dadini, distribuite qualche fiocchetto di burro e completate con il passato di patate rimasto."
Passo 4
"Livellate la superficie, spolverizzate con pangrattato e unite qualche altro fiocchetto di burro. Mettete in forno già caldo a 200 °C e fate cuocere per circa 45 minuti. Trascorso il tempo, sfornate il gattò e lasciatelo intiepidire; quindi sformatelo, portate in tavola e servite."

Dettagli

Tempo

45 minuti

Porzioni

6 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
6
+
1 kg Patate
40 g Funghi porcini
150 g Speck
200 g Bitto
4 Uova
100 g Parmigiano
1 Aglio
150 g Burro
1 Prezzemolo
q.b. Pangrattato
q.b. Olio extravergine di oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe
1 Stampo