Pasta di riporto o criscito

Questa è la ricetta del mio crìscito, o pasta di riporto che dir si voglia: ecco come prepararlo.
Preparazione
Passo 1
Procedete con un primo impasto: in una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua e unite metà della farina. Lavorate energicamente, dopodiché aggiungete il sale e la farina rimanente e continuate a lavorare fin quando l’impasto non si staccherà dalle pareti del contenitore.
Passo 2
Trasferite il composto su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavoratelo molto delicatamente. Il risultato dovrà essere una pallina elastica con la superficie a buccia di arancia, perché si dovranno creare delle piccole bollicine d’aria.
Passo 3
Coprite l’impasto con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo di lievitazione lavorate nuovamente l’impasto per circa 10 secondi. Ripetete quest’ultima operazione 3 volte.
Passo 4
Nel frattempo ripulite dai residui il contenitore in cui avete lavorato l’impasto senza lavarlo.

Una volta che avrete terminato le 3 lievitazioni, trasferite il composto nella ciotola e copritelo con la pellicola trasparente. Fate lievitare per circa 30 minuti a temperatura ambiente, dopodiché riponete il tutto in frigo per 24 ore.
Passo 5
Togliete l’impasto dal frigo e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 1 ora.

Ricavate dall’impasto 5 palline, o pesetti, e fateli lievitare nuovamente fino al raddoppio del loro volume. Utilizzate 4 palline per fare delle pizze o, comunque, come preferite.
Passo 6
La quinta pallina sarà, invece, la base per la vostra pasta di riporto.

Mettetela in un barattolo di vetro chiuso ermeticamente. Prima di utilizzarlo lasciate almeno 8 ore la pasta di riporto a temperatura ambiente. Se non intendete utilizzarlo subito conservatelo in frigorifero.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

FACILE

Cottura

Crudo

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Per 4 persone
800 g Farina 00
500 ml Acqua
20 g Sale
2 g Lievito