Tigella con crema al ciocco-gianduia

Emblema della cucina povera romagnola, le tigelle si possono fare in casa in pochi minuti. Cristina Lunardini propone qui delle tigelle con crema al ciocco-gianduia: una versione dolce e golosa delle più classiche tigelle salate.
Preparazione
Passo 1
Sbriciolate in una ciotola il lievito di birra, diluite con un pochino di acqua tiepida, mescolate e fate riposare per qualche minuto. Fate la classica fontana con la farina a fontana, unite al centro la panna, l’olio (o lo strutto), il lievito sciolto e iniziate a impastare; aggiungete il sale e lavorate ancora fino a avere un composto morbido e liscio.
Passo 2
Formate una palla e fate riposare in una ciotola, leggermente unta, coperta con un telo umido. Fate lievitare fino al raddoppio del volume. A questo punto tirate la pasta allo spessore di 1/2 cm e, con un coppapasta, ricavate tanti dischetti; trasferite su un vassoio, rivestito con un telo, coprite e fate lievitare ancora.
Passo 3
Fate scaldare per bene l’apposita piastra per tigelle, disponete le tigelle, chiudete e fate cuocere ogni lato per qualche minuto. Per la crema: fate fondere il cioccolato fondente e quello gianduia (fate attenzione a non superare i 60 °C).
Passo 4
Nel frattempo fate scaldare leggermente il miele e unitelo al cioccolato fuso. Aggiungete la pasta nocciola e la bacca di vaniglia, e amalgamate delicatamente con l’aiuto di una spatola. Tagliate le tigelle a metà, farcitele con la crema, spolverizzate con la granella di nocciole e servite.

Dettagli

Tempo

25 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
Per le tigelle
1 kg Farina forte
25 g Lievito di birra
100 g Olio extravergine di oliva
25 g Sale
250 ml Panna
Per la crema ciocco-gianduia
150 g Cioccolato al gianduia
150 g Cioccolato fondente
200 g Miele di acacia
30 g Pasta di nocciola
1 Vaniglia
q.b. Granella di nocciole