Sfogliatelle ricce napoletane

Sfogliatelle ricce napoletane

Sfogliatelle ricce napoletane, un dolce che non può mancare tra le vostre ricette

Le Sfogliatelle ricce napoletane sono una delle due varianti del famosissimo dolce della tradizione campana

Sfogliatelle ricce napoletane, una dolce tradizione a cui è impossibile resistere

Secondo un detto popolare, "Napule tre cose tene belle: ‘o mare, ‘o Vesuvio, e ‘e sfugliatelle", e proprio questo dolce ha contribuito a portare la fama di Napoli nel mondo. Le Sfogliatelle ricce napoletane sono una delle varianti possibili della ricetta, e prendono il nome di "ricce" perché preparate con la pasta sfoglia, a differenza delle "lisce", racchiuse invece in un guscio di pasta frolla. Il ripieno però è lo stesso: semolino, canditi, ricotta fresca, zucchero e cannella. L'idea di questa delizia si deve a una suora del convento di Santa Rosa, sulla costiera amalfitana, che decise si condire così del semolino avanzato. Le Sfogliatelle, preparate ancora solo con la pasta frolla, riscossero un enorme successo nella zona e, all'inizio dell'Ottocento, l'oste napoletano Pasquale Pintauro propose il dolce nel capoluogo campana, introducendo alcune varianti alla ricetta, che da oltre 200 anni appassiona tutti i golosi.

Preparazione
Passo 1
Impastate velocemente la farina setacciata con 180 g di strutto e un pizzico di sale, e continuate a lavorare aggiungendo l’acqua fredda necessaria a ottenere un composto sodo ed elastico. Dategli forma di palla, untegela con un po’ di strutto, tenete da parte e lasciate riposare per circa 1 ora.
Passo 2
Portate a bollore 3 dl di acqua leggermente salata, versate a pioggia il semolino e portate a cottura, mescolando, per 5 minuti. Levate dal fuoco e lasciate raffreddare. Unite i canditi e la ricotta, aggiungete lo zucchero, profumate con un pizzico di cannella e amalgamate.
Passo 3
Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto e stendetelo sulla spianatoia leggermente infarinata in una sfoglia sottile rettangolare di circa 50 x 70 cm. Rifilate i bordi della sfoglia e tagliatela per il lungo in 4 parti uguali. Spennellate con lo strutto rimasto, fuso, sovrapponetele e lasciatele riposare per circa 1 ora. Trascorso il tempo, arrotolate a cilindro, pareggiate i bordi e tagliatelo in 12 fette dello spessore di circa 1 cm.
Passo 4
Modellate le fette con il matterello in modo da ottenere altrettanti ovali di circa 14 x 9 cm. Per farlo procedete così: poggiate una fetta orizzontalmente sulla spianatoia, quindi stendetela con il matterello agendo dal centro verso sinistra in alto e quindi dal centro verso destra in basso. Farciteli con il ripieno preparato, ripiegateli su sé stessi e premete leggermente i bordi per sigillarli.
Passo 5
Distribuite le sfogliatelle sulla placca del forno foderata con carta forno e leggermente unta di strutto, e spennellatele di strutto. Mettete in forno già caldo a 250 °C e fate cuocere per 15 minuti. Diminuite la temperatura a 210 °C e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Portate a 170 °C e completate la cottura per 15 minuti ancora. Una volta cotte, levatele, lasciatele intiepidire per qualche minuto, spolverizzatele con un po’ di zucchero a velo e servite.

Dettagli

Tempo

60 minuti

Porzioni

12 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
12
+
500 g Farina di grano
250 g Strutto
q.b. Sale
70 g Semola
100 g Ricotta vaccina
150 g Zucchero
q.b. Cannella
q.b. Zucchero a velo