Sfingi di San Giuseppe

Ricetta degli sfingi di San Giuseppe

Gli sfingi di San Giuseppe (o sfinge, sfinci, sfince... il nome, di origine araba, varia a seconda della zona) sono dei dolci tipici siciliani. Golose frittelle, gli sfingi vengono generalmente riempiti con la ricotta dolce, la stessa dei mitici cannoli, e arricchiti con canditi, cioccolato o pistacchi. Lillo Freni, celebre pasticciere siciliano, ci propone qui la sua particolare versione degli sfingi di San Giuseppe: gli sfingi di riso. Vediamo allora insieme come preparare questo goloso dolce dedicato alla festa del papà. 
Credits:
Ricetta di Lillo Freni Foto di Barbara Torresan
Preparazione
Passo 1
In una casseruola portate a bollore il latte con 150 ml di acqua e il sale; versate il riso e fatelo cuocere fino a completo assorbimento del liquido; una volta cotto il riso, spegnete, versate in un recipiente più grande e fate raffreddare. Trasferite in frigorifero e fate riposare, se possibile, fino al giorno successivo (altrimenti fate raffreddare almeno fino a 20 °C).
Passo 2
Trascorso il tempo di attesa, raccogliete il riso in una planetaria e unite la farina, la scorza di arancia grattugiata e il lievito, sciolto in pochissima acqua tiepida. Amalgamate accuratamente, sigillate con un foglio di pellicola trasparente e fate riposare a temperatura ambiente per almeno 1 ora.
Passo 3
Trascorso il tempo di riposo, lavorate leggermente l’impasto e formate tanti piccoli rettangoli (larghi circa 1 cm). Tuffateli nello strutto bollente (170-180 °C) e friggeteli; quando saranno ben dorati, scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina. Passateli nello zucchero a velo, spolverizzate con poca cannella e serviteli ancora tiepidi.

Dettagli

Tempo

40 minuti

Porzioni

4 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
4
+
100 g Riso
150 g Latte
2 g Sale
30 g Farina di grano
5 g Scorza d'arancia
1 g Lievito di birra
q.b. Zucchero a velo
q.b. Cannella
q.b. Strutto