Ricciarelli

Ricciarelli

I ricciarelli, morbide delizie alla mandorla e arancia candita

I ricciarelli sono gustosi biscotti dalla tipica forma a losanga, perfetti per concludere un pasto delle feste

I ricciarelli della tradizione

ricciarelli sono prelibati biscotti morbidi a base di farina di mandorle tipici della tradizione senese ma apprezzati in tutto il paese. La ricetta originaria prevede una lunga preparazione con un riposo dell'impasto per più di dieci ore, ma con questa ricetta semplificata potrete gustare degli ottimi ricciarelli in appena un'ora. Lasciatevi deliziare dall'aroma di mandorla e dalla consistenza morbida di questi dolcissimi biscotti, aromatizzati con vaniglia e scorza di arancia candita. I ricciarelli sono tra i biscotti tipici delle feste natalizie ma ogni occasione è buona per servirli, accompagnando un té caldo o una cioccolata fumante. Sono inoltre perfetti per essere gustati a fine pasto, con un vino dolce, come il passito o il vin santo, o un liquore come il nocino o il limoncello. Sono inoltre indicati per merende e buffet dolci, accompagnati da altre piccole prelibatezze mignon. 

Ricciarelli: i preziosi ''chicchi'' della tradizione senese.

Sembra che i Ricciarelli, i tipici dolcetti di Siena dalla superficie rugosa, fossero già presenti nelle cucine toscane in epoca medievale. Qualunque sia la loro origine, questi deliziosi dessert a forma di chicco di riso sono entrati a pieno titolo tra le migliori ricette della rinomata tradizione toscana, formando quasi un binomio con l'altrettanto famoso Vin Santo: un abbinamento perfetto e inconfondibile. Dolcetti natalizi per antonomasia, i Ricciarelli sono apprezzati ben al di là dei confini italiani per il loro sapore intenso di mandorle, dolci e morbide, sapientemente impastate con ingredienti ugualmente preziosi come le scorze d'arancia e i pinoli. Sapori invernali, memorie collettive di un tempo in cui il calore familiare e i sapori antichi della cucina della nonna davano senso al Natale: atmosfere sognanti, immagini infantili cristallizzate nel tempo. 

 

Preparazione
Passo 1
Raccogliete i pinoli nel bicchiere del mixer, unite l’arancia candita, tagliata a cubetti, 100 g di zucchero e frullate. Trasferite tutto in una ciotola, aggiungete la farina di mandorle, miscelate con cura e tenete da parte.
Passo 2
Versate lo zucchero rimasto in una casseruola con 1/2 bicchiere di acqua e fatelo fondere a fuoco dolce, mescolando ogni tanto. Versate lo sciroppo ottenuto nella ciotola con la miscela preparata, amalgamate e lasciate raffreddare. Unite il lievito, la polpa della vaniglia e gli albumi, e lavorate fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Passo 3
Formate con l’impasto tante palline, passatele in un po’ di zucchero a velo e modellatele a losanga, nella tipica forma dei ricciarelli.
Passo 4
Distribuite i ricciarelli sulla placca del forno, foderata con carta forno, distanziandoli bene l’uno dall’altro. Mettete in forno già caldo a 150 °C e fate cuocere per circa 10 minuti, facendo attenzione che non prendano colore, ma si mantengano morbidi e bianchi. Al temine, sfornate e lasciate raffreddare, quindi spolverizzate con un po’ di zucchero a velo e servite.

Dettagli

Tempo

35 minuti

Porzioni

40 persone

Difficoltà

MEDIO

Cottura

Multipla

Ingredienti

Regola porzione.
-
40
+
300 g Farina di mandorle
350 g Zucchero
50 g Scorza d'arancia
2 Albumi d'uovo
1 Lievito di birra
1 Vaniglia
q.b. Zucchero a velo